Santa Lucia la santa della luce. Gli occhi però miracolosamente le ricrescono e ancora più belli di prima. Siamo nel IV secolo, in Sicilia, a Siracusa. La bambina rimase orfana di padre e quando aveva appena 5 anni, la madre si ammalò gravemente. Secondo la leggenda diffusa a Verona, verso il XIII secolo in città si era diffusa una grave ed incurabile epidemia di “male agli occhi” che aveva particolarmente colpito i bambini. Si racconta che Lucia fosse una bella fanciulla siciliana, figlia di un ricco nobile di Siracusa e tutti la conoscevano per la sua dolcezza ed amorevolezza. In Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia Lucia viene celebrata in una cerimonia particolare: una ragazza vestita con un abito bianco, una fascia rossa e una corona di candele in testa, cammina davanti a una processione di donne, ognuna con una candela. Iniziamo a vedere insieme la sua origine e le tradizioni siciliane.. Le candele simboleggiano il fuoco che non è riuscito a bruciare la Santa quando venne condannata durante le persecuzioni di Diocleziano. Inoltre, come per la Befana, prima di andare a letto i bambini più piccoli lasciano qualcosa da mangiare e da bere alla Santa e al suo asinello, affaticati dal viaggio. È la santa protettrice della vista. Forse non tutti conoscono una delle Sante più amate dai bambini. I bambini accettarono felici, l’epidemia terminò subito e da quel momento in poi è rimasta la tradizione il 13 dicembre di portare in chiesa i bambini per ricevere una benedizione degli occhi. Roma, 12 dicembre 2019 – Come ogni anno, prima del Natale, è tempo di celebrare il giorno di Santa Lucia, tradizionalmente "il giorno più corto che ci sia". Santa Lucia tra storia e leggenda. Le scuole e le autorità civili e militari di Aprilia celebrano la figura storica di Menotti Garibaldi: presente, in rappresentanza dell’Istituto, la classe 3C. A causa della sua fede e per il mancato amore corrisposto, Lucia venne denunciata alle autorità romane e condannata alla pira. https://www.lettoquotidiano.it/santa-lucia-storia-origini-festa/36659 Tutto pronto per la festa di Santa Lucia che ricorre nella notte fra il 12 e il 13 dicembre: secondo la leggenda, Santa Lucia percorre le strade della città insieme al suo asinello per distribuire doni ai bambini buoni carbone ai bambini cattivi.. Il 13 dicembre una statua in argento contenente le reliquie della martire viene fatta sfilare in strada prima di tornare al Duomo di Siracusa. È venerata come santa dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa che ne onorano la memoria il 13 dicembre. Sapevate che nei Caraibi esiste una piccola isola che si chiama proprio Santa Lucia? Il suo culto è particolarmente vivo, e anche molto sentito, soprattutto nelle regioni del Nord Italia e in Sicilia. Raccontami, Editore. La giovane … In alcune città d’Italia, é Santa Lucia che ogni anno porta i doni ai bambini. Il 13 dicembre è festa nazionale e si celebra, anche dall'altra parte del mondo, il santo patrono. Lucia acconsente al regalo. Perciò si è soliti lasciare all'interno della propria casa sul tavolo un piatto con del cibo, affinché sia la Santa, sia l'animale, possano rifocillarsi prima di ripartire per il loro viaggio verso le case di tutti gli altri bambini. Si festeggia fra il 12 e il 13 dicembre la notte di Santa Lucia quando secondo la leggenda, Santa Lucia percorre le strade della città con il suo asinello per distribuire doni ai bambini buoni riservando invece il carbone per quelli cattivi.. Santa Lucia è una figura legata agli occhi e alla luce (lux) considerata la dei ciechi e di chi soffre di problemi di vista. Come ogni anno, la giornata del 13 dicembre è dedicata a una delle sante più amate dagli adulti, ma soprattutto dai bambini. Presso il sito , dove la Santa rese lo spirito a Dio , i siracusani edificarono , nell’ anno 310 , un bel tempio . Firmato Simenon, Quincy Jones: "A 87 anni porto la musica black sui cellulari", Idee regalo per i tuoi amici a quattro zampe, Idee regalo per gli amanti del giardinaggio. La storia di Santa Lucia. Il meglio delle notizie dall'Italia e dal mondo, © Copyright 2010-2020 - VeronaSera supplemento al plurisettimanale telematico IlPiacenza reg. Solo l’8,1% degli anziani potrà permettersi a dicembre di pagare la badante, Natale: l'ultima tendenza è il Christmas Renting, Pensionato veronese baciato dalla fortuna: vince 100 mila euro al Gratta E Vinci, Ritrovato nel fiume il corpo senza vita della donna scomparsa venerdì: disposta autopsia. Sotto il papa S . Ma quale è la storia di Santa Lucia? Santa Lucia è la protettrice della vista ed è considerata patrona di tutti coloro che hanno problemi agli occhi. La storia di Santa Lucia è talmente bella e piena di significato da essere diventata una delle notti più attese dell’anno. Quella di Santa Lucia è una festa particolarmente sentita a Verona e si associa a una leggenda posta alla base di particolari usanze tuttora vigenti nelle famiglie scaligere. La vera storia di Santa Lucia. Inoltre, si dice che celebrare la festa di Santa Lucia (dal latino “lux”, che significa “luce”) aiuterà i credenti a vivere le lunghe giornate invernali con, appunto, sufficiente luce. Per risolvere la situazione i genitori promisero loro che, se avessero ubbidito accettando di unirsi nella processione a piedi scalzi, la Santa avrebbe fatto trovare, al loro ritorno, numerosissimi doni. La morte, tuttavia, non sopraggiunse immediatamente e mentre era avvolta tra le fiamme Lucia avvertì la folla che il suo decesso non avrebbe spaventato i cristiani, bensì addolorato i non credenti. E la pace difatti , giusta la profezia di S . Santa Lucia – La storia di Santa Lucia. ). Santa Lucia è una festa che viene celebrata non solo in Italia, ma anche nel Nord Europa, e in particolare nei Paesi Scandinavi. La tradizione dei doni della santa di Siracusa. Lucia ,fu data poco dopo alla chiesa da Costantino il Grande ; mentre Pascasio , Diocleziano e Massimiano perivano miseramente . Secondo la tradizione (ma non per la Scienza), il 13 dicembre è il giorno con meno ore di luce. La vera storia di Santa Lucia. “raccontami una storia...” Quante volte, come educatori, genitori, zii e nonni abbiamo accolto con un sorriso questa semplice e affettuosa richiesta dei nostri alunni, dei nostri figli e nipoti. 0. La giovane morì solo dopo aver ricevuto la comunione. La Storia di Santa Lucia Condividi . La popolazione allarmata, aveva allora deciso di chiedere la grazia a Santa Lucia, compiendo un pellegrinaggio a piedi scalzi e senza mantello, fino alla chiesa di S. Agnese, dedicata anche alla martire siracusana. La storia di Santa Lucia, indomita eroina dell'autodeterminazione ante litteram. Santa Lucia, oltre a essere una festa che si celebra ogni anno, è anche la patrona della città di Siracusa in Sicilia. La storia per bambini di Santa Lucia . Una ricorrenza Cattolica che viene festeggiata il 13 dicembre in onore e ricordo della martire uccisa nel III secolo durante le persecuzioni di Diocleziano. Il ragazzo chiede in regalo anche questi, ma la giovane rifiuta, così viene da lui uccisa con un coltello nel cuore. In alcune province del Nord Italia, a Verona, Brescia e Bergamo, i bambini scrivono una letterina a Santa Lucia, nella speranza che questa in groppa al suo asinello porti loro molti doni nella notte tra il 12 e il 13 dicembre. Il … Secondo la leggenda diffusa a Verona, verso il XIII secolo in città si era diffusa una grave ed incurabile epidemia di “male agli occhi” che aveva particolarmente colpito i bambini. Poco tempo dopo il marito venne condannato a morte per cospirazione e la giovane donna ne ereditò… Santa Lucia: la storia da raccontare ai bambini Lelia Paolini 12 Dicembre 2016 Oggi si celebra Santa Lucia. La leggenda popolare della tradizione bresciana, vuole che durante la notte tra il 12 e il 13 dicembre Santa Lucia passi per le case, assieme al suo asinello, per portare doni a tutti i bambini buoni. Qual è la storia di Santa Lucia? Santa Lucia nacque in una nobile famiglia di Siracusa, in Sicilia. Nelle province di Cremona, Mantova e Lodi la festività del 13 dicembre è ancora molto sentita. Dove comunque non vola in cielo in sella ad un asino, e nemmeno accieca i bambini: ma è un mito dove non mancano miracoli e avventure soprannaturali. Secondo la narrazione cristiana la giovane Lucia di Siracusa scelse di donare le ricchezza della propria famiglia ai poveri, invece che condividerle con un pagano che voleva sposarla. Questa è la fiaba di Santa Lucia adatta per i bambini: . Secondo la tradizione popolare il giorno di Santa Lucia è il più corto dell’anno anche se, scientificamente, è il 21 dicembre, giorno del solstizio d’inverno. Twitter. C’era una volta una piccola e bella fanciulla siciliana di nome Lucia, figlia di un ricco nobile di Siracusa. La si festeggia in attesa del Natale, con dolci e giocattoli. Nel corso del '900 in concomitanza con la ricorrenza di Santa Lucia, si è venuta a creare a Verona la tradizione di dare vita alla grande fiera che proprio nei tre giorni precedenti il 13 dicembre si svolge tra Piazza Bra, via Roma e piazza Cittadella, riempite dai cosiddetti “bancheti de Santa Lussia" che offrono a tutti gli interessati la possibilità di gustare specialità enogastronomiche o di acquistare prodotti tipici artigianali. Quando S. Lucia salì in cielo, tutti si meravigliarono nel veder arrivare una persona così giovane. La storia di santa Lucia (Italiano) Copertina flessibile – 1 gennaio 2014 di Francesca Fabris (Autore), G. Capizzi (Illustratore) 4,5 su 5 stelle 61 voti La festa di Santa Lucia viene fatta coincidere dalla tradizione orale con il giorno più corto dell’anno (scientificamente è il Solstizio d’inverno, che quest’anno cade domenica 22 dicembre) e viene considerata come l’evento che precede e segnala l’arrivo del Natale. Che aspetto ha e da dove arriva? È per questo motivo che il 13 dicembre è usanza mangiare cereali integrali anziché pane. Lucia era una ragazza di buona famiglia che viveva in Sicilia, a Siracusa. La morte, tuttavia, non sopraggiunse immediatamente e mentre era avvolta tra le fiamme Lucia avvertì la folla che il suo decesso non avrebbe spaventato i cristiani, bensì addolorato i non credenti. Lucia, che era una devota cristiana, trascinò la madre fino a Catania, per chiedere a Sant’Agata di guarirla. La storia del Santuario Il Santuario di Santa Lucia è dato da un complesso realizzato a partire dal ‘500 e completato, a varie riprese, in epoche successive, fino all’’800. Inoltre, in Sicilia esiste anche una leggenda secondo la quale una grave carestia che affliggeva l’isola si concluse nel giorno della festa di Santa Lucia, quando molte navi piene di grano entrarono nel porto di Siracusa. Giovanissima venne fatta sposare a Milano ad Ermes Visconti, ricchissimo, ma molto, molto più anziano. Gregorio Magno . A causa della sua fede e per il mancato amore corrisposto, Lucia venne denunciata alle autorità romane e condannata alla pira. Oltre al patronato degli occhi e della vista, Santa Lucia viene spesso considerata come una “collega” di Babbo Natale, infatti fa le sue veci e nel giorno di Santa Lucia, vengono dati i regali ai bambini, soprattutto nelle regioni del Nord Italia. tribunale di Roma n. 271/2013, Ordinanza Zaia: spostamenti vietati tra Comuni, autocertificazione e tante deroghe, Il calendario dei divieti nel "rosso" Natale e per il Veneto l'incognita del cambio zona di rischio, L'autocertificazione «già pronta e compilata». C’è una cosa più bella del giorno di Natale. La storia di Santa Lucia Siamo nel IV secolo, in Sicilia, a Siracusa. LA STORIA DI SANTA LUCIA. Storia della festa del 13 dicembre. Chiarimenti Regione sull'ordinanza di Zaia, Spostamenti decreto "Natale": le tre diverse versioni della Conferenza sindaci di Verona, Tornano a Verona gli splendidi banchetti per la Fiera di Santa Lucia, Presso lo Spazio Famiglie il magico teatrino di Santa Lucia, Le letterine con i desideri dei bimbi per Santa Lucia appese alla stella di Verona in piazza Bra, La vera storia di Santa Lucia raccontata per i bambini a teatro, Come eliminare la polvere: ecco i trucchi per avere una camera da letto libera dalla polvere e dagli acari, Come mantenersi in forma da casa: i migliori esercizi, Natale magro per le badanti. La notte del 12 dicembre è invece rimasta l'usanza per  tutti i bambini di coricarsi a letto consapevoli dell’arrivo di S. Lucia che porta regali e dolciumi a bordo di un asinello volante. E come ogni leggenda che si rispetti, vi è anche una nota di "nero": guai infatti a restare alzati fino a tardi ed aspettare svegli l'arrivo della Santa, poiché quest'ultima è pronta ad accecare con la cenere chiunque provi a rivolgerle un solo sguardo. Oggi nel luogo dove un tempo sorgeva la chiesa, si trova invece la sede del Comune scaligero: Palazzo Barbieri. SIRACUSA – Appuntamento fisso ogni anno, il 13 dicembre, con la festa di Santa Lucia, patrona della città di Siracusa uccisa nel 304 durante le persecuzioni contro i cristiani perpetuate dall’imperatore Diocleziano. Riviviamola insieme. Impossibile, direte voi! Pinterest.