[20][18], Negli anni 1970 nacquero le prime tensioni e i primi scontri con gli altri gruppi di tifosi, su tutti quelli della Juventus, dell'Atalanta, della Sampdoria e soprattutto del Milan. Tra gli ultras della Nord ed i tifosi della Triestina c'è un vero e proprio gemellaggio che risale agli anni ottanta, quando entrambe le due squadre militavano in B. Successivamente la squadra giuliana, in una partita all'Olimpico contro la Roma, ha esposto i … Hai dimenticato il tuo nome utente? [21] Il legame è stato rinsaldato nella finale di Coppa UEFA 1997-1998 a Parigi, il 5 maggio 2002 e il 2 maggio 2010 all'Olimpico, quando i tifosi laziali augurarono agli interisti la conquista del tricolore contro i comuni rivali della Roma. Nel 1983 un gruppo di ragazzi, fino ad allora facenti parte dei “Red Grey”, si spostano in curva Sud, dando vita al “C.U.C.S.” (Collettivo Ultras Curva Sud), che, dapprima in pochi, riescono poi a catalizzare l’interesse dell’intera tifoseria che li segue in Sud dopo quasi un decennio passato in curva Nord. [21], Un altro storico gruppo ultras fu quello degli Skins, creato nel 1986 e scioltosi quattro anni più tardi a causa di disguidi con le altre fazioni della Curva Nord e, soprattutto, per la repressione derivata dall'estrema violenza del gruppo, «apertamente neonazista». La presente voce riporta informazioni sulla tifoseria del Football Club Internazionale Milano, società calcistica italiana con sede a Milano. "Noi siamo il popolo. Politicamente i gruppi organizzati della Curva Nord sono schierati su posizioni fasciste. Con questi ultimi gli scontri erano feroci e il posizionamento delle opposte tifoserie non era d'aiuto: entrambe prendevano posto all'interno del secondo anello arancione, gli interisti nella metà a nord e i milanisti nella metà a sud. Inter fans coreography prior to the Serie A 2018/2019 football match between Fc Internazionale and AC Milan at Giuseppe Meazza stadium Allianz Stadium, Milano, October, 21, 2018 Foto Andrea Staccioli / Insidefoto Gemellaggi. La Curva Nord dell’Inter ha emanato un comunicato: «La Champions League non era il nostro obiettivo». [16] Dal 2007 i gruppi della tifoseria, al fine di coordinare al meglio la gestione e l'organizzazione del tifo e delle coreografie, si sono uniti neI Direttivo Curva Nord Milano 1969, mantenendo i propri striscioni in casa ma riunendosi dietro il vessillo C.N. di Milano: 1524326 Capitale sociale € 270.000.000,00 ISSN 2499-3093 Sito del Gruppo RCS [21], Nel 1981 si assistette al cambio del nome del gruppo, che divenne l'attuale Boys-San, ovvero Boys-Squadre d'Azione Nerazzurre (l'acronimo SAN si riferisce alle Squadre d’azione di Benito Mussolini). Stadium, Arena & Sports Venue Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 14 ago 2020 alle 03:11. ... Inserite le voci GEMELLAGGI e MILANO SOTTERRANEA. Avremmo chilometri di lettere da scrivere sulle menzogne che raccontate. Le amicizie della Curva Nord Milano (Inter) sono: Valencia, Nizza, Lazio, Varese. Sito ufficiale dei Boys Parma 1977. I laziali stringono gemellaggi importanti con Baresi, Torinisti e Triestini. [21], Dal 2013 è ufficiale il gemellaggio con la tifoseria del Nizza. La Curva Nord di San Siro è il settore dello stadio dove la tifoseria interista si schiera durante le partite casalinghe. In questa pagina ci sono le foto delle migliori coreografie della Curva Nord dell'Inter. Accedi. Curva Sud Milano & Curva Nord Brescia Eterno Gemellaggio. View the profiles of people named Curva Nord Milan. Atalanta, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Hellas Verona, Inter, Juventus, Lazio, Napoli, Roma, Sampdoria Il concetto di tifoseria organizzata allo stadio è stato introdotto a Milano da Helenio Herrera negli anni 1960 ai tempi della Grande Inter, la seconda formazione capace di attrarre a sé il tifo organizzato dopo il Milan, che già dal 1968 aveva visto la costituzione del primo gruppo ultras italiano, la Fossa dei Leoni. I gemellaggi tra tifoserie sono dei legami di amicizia molto particolari. Join Facebook to connect with Curva Nord Milan and others you may know. [1], La cultura popolare vedeva il tifo interista diffuso soprattutto in ambito borghese, mentre i sostenitori della rivale milanista provenivano perlopiù dal ceto proletario. I sostenitori dell'Inter sono divisi in vari gruppi ultras, tra cui: Boys San 1969, Bulldogs 1988, Brianza Alcoolica 1985 e Milano Nerazzurra. Le tifoserie gemellate sono di solito accumunate dalla condivisione di identici valori che spaziano dalla politica, all’odio comune verso una tifoseria o alla simpatia verso altre. Risale, inoltre, al 1985 il primo bandierone copricurva dell'Inter. Sono gli anni delle grandi compagnie, quin di tra le nostre ci sono i capi della Curva Nord e della Curva Sud di San Siro. I gemellaggi tra tifoserie sono dei legami di amicizia molto particolari. Gli ingredienti fondamentali di un gemellaggio sono il rispetto, la lealtà verso l’altro, l’ospitalità che si presta all’amico. I sostenitori dell'Inter sono divisi in vari gruppi ultras, tra cui: Boys San 1969, Ultras 1975, Boys San sezione Roma 1980, Viking 1984[15], Irriducibili 1988, Bulldogs 1988, Brianza Alcoolica 1985, Squilibrati Milano 2006, Gruppo Imbastisci 1996, Pitbull 2003, Pessimi Elementi 2005 e Milano Nerazzurra 1977. [14] Orientamento politico. Inoltre, dopo che 50 di noi erano stati accolti ed ospitati a S.Etienne in occasione di una loro partita di campionato (S.Etienne-Sedan), sono venuti anche a Torino (un pullman di 60 ragazzi) e, per finire a Milano, dove erano presenti anche i ragazzi dell’altra Curva francese (non meno spettacolare ed … La soluzione è adottata ancora oggi, tanto che le due curve sono ormai diventate il simbolo dei gruppi di tifosi che le occupano. La Curva Nord diffonde un giornale ufficiale dal 2000, L'Urlo della Nord[17][18]. Importante fu la presenza della Nuova Guardia Ultrà (1993-1997), primo gruppo ultrà interista a posizionarsi in curva sud. Il gemellaggio fra le città è un accordo allo scopo di porsi obiettivi comuni sul modo di vedere la città e continuare a rinsaldare un legame d’amicizia che può spesso sfociare in rapporti privilegiati di scambi turistici. Contrasti minori esistono infine con le tifoserie Fiorentina, Cagliari e Bari (dopo la rottura dei gemellaggi); di Udinese e Catania (dopo la fine del rapporto di rispetto); di Vicenza, Parma, Piacenza, Palermo, Messina, Salernitana, Reggina, Lecce, Empoli, Perugia, Venezia, Cesena e, all'estero, Schalke 04, Barcellona, Atlético Madrid e AEK Atene.[18]. Le amicizie della Curva del Milano (Hockey Milano Rossoblu) sono: Varese, Pergine, Le amicizie degli Ultras Milano (Olimpia) sono: Varese. [17][18], Le tifoserie gemellate storicamente con quella dell'Inter sono quelle del Varese (ufficializzato dal 2004, ma esistente da tempo per la rivalità con i tifosi comaschi, un tempo gemellati col Milan),[21] del Valencia[25] (2004) sull'asse Boys-Yomus,[21] e soprattutto della Lazio. Un’altra, l’ennesima, non verificata. [8] Un'altra ricerca, condotta nel 2002 da Landor Associates e pubblicata da Il Sole 24 ORE, riconosceva all'Inter il miglior brand power (ovvero il miglior ritorno di immagine per un investimento pubblicitario) dopo Manchester United e Real Madrid. Basta. Con un comunicato ufficiale, la Curva Nord dell’Inter ha preso posizione dopo l’eliminazione dalla Champions League. Questi ultimi hanno anche esposto uno striscione di ringraziamento per il loro ex tecnico Rafa Benítez, all'epoca allenatore dei meneghini.[27]. Altri gruppi organizzati si trovano in altri settori dello stadio, come la Banda Bagaj, in curva sud, il club Templari nel primo anello arancio, Setnik e gli Old Fans - Gate 3 al primo anello verde[18]. Dobbiamo essere una marea rossonera! Il nome originario fu 11 assi, Boys - Le furie nerazzurre e il primo striscione comparve nel marzo del 1970 a Roma, in un incontro che vedeva la squadra milanese opposta alla Lazio. È ormai consuetudine giornalistica aprire i servizi dedicati alle sfide calcistiche (il derby di Milano su tutte) presentando le due opposte coreografie. Chiudi. [26], Il 20 ottobre 2010 durante la partita di Champions League tra l'Inter e i londinesi del Tottenham, è avvenuto un gemellaggio con la Kop, frangia storica dei tifosi del Liverpool, quando i supporters nerazzurri hanno ospitato quelli dei Reds nella propria curva. Il più grande gemellaggio della Curva Nord interista esiste con la Curva Nord della Lazio, datata 1989. [17][18], Altri sodalizi minori non più esistenti che si distinsero furono gli Hell's Commandos (1983-1986), i Longobards (anni 1980), gli Snakes (fine anni 1980 - 1992), i Monkeys (1988-2012), i Perversi (1992-2002), i Nord Kaos (1995-2006), le Monelle (1996-2001), i Senza Tregua (1995-2006). [2] Proprio in ragione di tali radici storiche, i tifosi nerazzurri vennero soprannominati «bauscia» («sbruffone» in dialetto meneghino) dagli avversari[3]: i rossoneri furono a loro volta ribattezzati «casciavit», termine traducibile con «cacciavite» e riferito all'origine operaia. A cura di, Claudio “Freccia” Gruppi esistenti: Borgo Vecchio Sisma, Ultras Curva Nord Inferiore, Fusi Rosanero, Ultras Palermo 1900, Zona Ultras, Ultimi Romantici, Ultras di Quartiere, Ultras Curva Sud, Nolp, Emigrati Palermo eterna fedeltà, Ragazzi Fuori. [19][22] Anche durante gli anni 1980 gli scontri con le altre tifoserie furono molto violenti. Negli anni 1980 sussistette una forte rivalità con i tifosi del Real Madrid, a causa dei numerosi confronti fra le due formazioni, scemata nel corso del ventennio seguente e mutatasi in rispetto reciproco in occasione della vittoriosa finale di Champions League del 2010, giocata contro il Bayern Monaco proprio a Madrid, con i supporters madrileni grati agli interisti per aver eliminato i rivali storici del Barcellona in semifinale. Quasi tutti i comuni italiani, grandi o piccoli che siano, si “gemellano” con città estere. Le parole. [7][1], Un'indagine del 1968, a cura di Doxa, rivelò che in quell'anno la squadra (reduce dai fasti della Grande Inter) era la preferita dagli italiani: il 25,5 % del campione analizzato sosteneva infatti i nerazzurri. Le tifoserie gemellate sono di solito accumunate dalla condivisione di identici valori che spaziano dalla politica, all’odio comune verso una tifoseria o alla simpatia verso altre. Il concetto di tifoseria organizzata allo stadio è stato introdotto a Milano da Helenio Herrera negli anni 1960 ai tempi della Grande Inter, la seconda formazione capace di attrarre a sé il tifo organizzato dopo il Milan, che già dal 1968 aveva visto la costituzione del primo gruppo ultras italiano, la Fossa dei Leoni. Tra i gemellaggi oggi sciolti si ricordano quello con la Fiorentina (1979-1988) per l'acquisto da parte dell'Inter dell'ex viola Nicola Berti;[20] con il Cagliari (1989-1997) per vari contrasti, tra cui l'amicizia tra sardi e atalantini allora vigente;[18] con la Sampdoria (1982-1992), per aver sconfitto i nerazzurri nello scontro diretto nella stagione 1990-91, spegnendo le speranze nerazzurre di vincere lo scudetto,[20] senza scemare però in una rivalità sentita; con il Bari (1980-1994),[28] persosi nel tempo e mutato in una dura rivalità poi scemata in una sorta di tregua; con il Borussia Dortmund (1993), spentosi per la mancanza di incontri, e soprattutto con il Verona (1985-2001), a causa di dissidi con il direttivo della curva gialloblù.[20][21][29][30].