Chi non paga le tasse, a meno di motivazioni serie e reali, è un criminale. Prima di rivolgersi al giudice per impugnare la decisione assunta dal condominio nel corso di tale riunione, ci chiede se chi non paga le spese condominiali ha diritto al voto. Elezioni Usa: ecco perché chi non ha votato non può lamentarsi La narrazione mediatica del voto americano ha finora posto l’accento sulla Domenica notte chi è andato alle urne ha scoperto che il proprio voto ne valeva due. Diritto di voto in Italia: qual è il fondamento normativo e quali sono i requisiti per esercitarlo validamente. circolano molte voci, quasi tutte false. Si dice che chi non vota per tre volte di fila perde il diritto a votare, che se l'astensionismo supera il 50% le elezioni non sono valide, che il nome di chi non vota viene esposto in Comune e altro ancora. Perché non posso lamentarmi se non voto? circolano molte voci, quasi tutte false . E mi pare che un criminale, che con la sua azione contribuisce al non funzionamento dei servizi, non abbia tanti diritti di lamentarsi … Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Banca Popolare di Bari, gli azionisti rischiano di perdere tutto? +39 337822769. Chi non esercita questo diritto perde anche quello di lamentarsi quindi: tutti a votare!". Chi non va a votare non ha il diritto di lamentarsi, i nominati hanno paura della preferenza Si usa dire che “chi non va a votare, poi non ha il diritto di lamentarsi”. ps: oggi sono polemica, lo so..ma mi sono svegliata male, che ci volete fare? Elezioni Usa: ecco perché chi non ha votato non può lamentarsi. Generalmente chi non si interessa della vita del proprio Paese non ha la consapevolezza dei propri diritti. Si usa dire che “chi non va a votare, poi non ha il diritto di lamentarsi”. (guarda questo divertente video animato sulle conseguenze del non voto. Un assenteismo così alto non si era mai visto. Generalmente chi non si interessa della vita del proprio Paese non ha la consapevolezza dei propri diritti. Volendo cogliere in breve la tesi di Serra, il contenuto sarebbe: chi non vota non ha diritto di lamentarsi perchè non partecipa attivamente alla vita politica tentando di influenzarne gli outcomes. Tra docenti, genitori, personale Ata, collaboratori scolastici e rappresentanti degli studenti. è come dire che uno che è ateo non può criticare una religione. non votare è una scelta politica come le altre, quindi chi non vota ha tutto il diritto di lamentarsi. Caserta ore 15:00. Vediamo se vi piace questa mia idea: Il partito del non voto praticamente chi ne ha le palle piene di tutti questi politici e quello che li circonda voterà per il partito del non voto che ovviamente non salirà a governare ma sarà un bel monito e un bel segno per i politici, prevedo un bel 50% secco dei voti per il non voto con Berlusca e Veltroni che si spartiscono il restante 5-10% Si usa dire che “chi non va a votare, poi non ha il diritto di lamentarsi”. La vera sventura di questo nostro Paese è stata la rinuncia della magistratura ad esercitare il proprio ruolo di organismo di garanzia e di assoluta terzietà. S.Anna quartiere dormitorio a sud di Bari abbandonato dalle Istituzioni. Ma sul non voto, l'astensione, il voto di protesta, ecc. Accetto Leggi di più, Quotidiano online - Iscrizione al Registro della Stampa del Tribunale di Bari n. 2415/2014 del 19.06.2014 - Direttore Responsabile: Lucio Marengo - Sede Legale: Bari, via Clelia MERLONI 10.b - Tel. Tutti i cittadini svizzeri maggiorenni, in Svizzera e all’estero, possono votare ed eleggere a livello federale. Alcuni Cantoni e comuni concedono questi diritti a livello cantonale e comunale anche agli Svizzeri all'estero e in casi particolari anche agli stranieri. Detto quanto sopra, tacerò nell'ansiosa attesa dei risultati e, se non sono riuscita a convincervi, vi invito ad ascoltare altre opinioni che forse vi ispireranno maggiore fiducia: La democrazia si basa sulla partecipazione; se non si va a votare non esiste democrazia. Di peggio, nel bilancio di chi non vota, si può aggiungere questo, che grazie all’astensione di massa, per vincere e governare bastano meno voti, sempre meno voti. Semplice: ci sono x ed y, io invece di scegliere ra l'uno e l'altro non voto, ovviamente uno dei due viene eletto lo stesso foss'anche con tre voti contro due. Chi non vota non ha il diritto di lamentarsi? Il prossimo che viene a dirmelo gli sputo in un occhio? “Quando non si partecipa col proprio diritto di voto alla vita politica del proprio Paese, non si ha diritto a lamentarsi dell'eletto, altrimenti si cade nel ridicolo, oltre a risultare incoerenti.” Alessandro J. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Procreazione assistita: le coppie non vogliono figli oppure…, Uffici regionali pugliesi a Tirana, Laricchia: una storia…, L’aiutino dei media nella questione dei finanziamenti alla…, Classifica della qualità nelle città italiane pubblicata dal…, Scarico della fogna depurata in lama S.Giorgio, Xylella, ecco come debellare la sputacchina. Mah...sarò estremista, ma se ti rifiuti di votare, allora non hai neanche il diritto di lamentarti. Perché non posso lamentarmi se non voto? Penso proprio che non lo farò mai.” (Stephen Hawking) Quante volte abbiamo sentito persone che si lamentavano continuamente, per un motivo o per l’altro, di quanto difficile fosse la loro vita, di quanto duro e complicato fosse lottare ogni giorno e di quanta sfortuna avessero!. Sarebbe necessaria anche una riforma urgente della gestione dei tempi della politica che teoricamente avviene nelle aule di Montecitorio e Palazzo Madama ma che praticamente viene concordata e decisa da quel potere economico che si annida in una banca d’Italia che altro non è che una società di Banche dove il Tesoro detiene solo il 5%. Detto questo i cittadini dovrebbe ritornare in massa a votare se come dicono amano l’Italia, nella speranza che venga fuori qualche buon personaggio, visto che quello che manca è proprio il materiale umano. Cosa succede se non voto? Si affama ilPaese ma si difendono gli interessi delle banche. @2019 - www.metropolinotizie.it. DUNAdesign, l’arte del design eco-sostenibile nella trasformazione del…, RadioPanetti,la Media Company dell’Istituto tecnologico “Panetti Pitagora” presenta…, Avviso ai nostri lettori: metropolinotizie.it sospende momentaneamente le…, S.Anna quartiere dormitorio a sud di Bari abbandonato…, Gli auguri del Presidente Generale Domenico Chirico ai…, Venerdì 20 dicembre chiude il villaggio di S.Nicola, Sisma 2002, a causa delle inadempienze della regione…, Il Mose di Venezia, una vergogna tutta italiana…, Maltempo,Marmo: si dichiari lo stato di calamità naturali,danni…, E’ giusto concedere i permessi premio ai detenuti?…, Realtà Pugliese, convention con Longo, intervengono Emiliano e…, Bilancio di previsione 2020 approvato con l’aggiornamento al…, Morgante: bilancio 2020 maggioranza ancora allo sbando. Un lettore, indietro con i pagamenti delle quote condominiali, si è visto negare il diritto al voto nel corso di un’assemblea. Chi non combatte ha perso in partenza e non ha alcun diritto di lamentarsi in seguito. L’affluenza ... Che poi lo vogliamo dire che chi non vota non ha neanche il diritto di lamentarsi? Come funziona in concreto Il diritto di voto è uno dei diritti garantiti ai cittadini dalla Costituzione della Repubblica italiana [1].Volendo darne una definizione, consiste nel diritto di partecipare ad una votazione, sia di tipo deliberativo (un referendum) o elettivo (il rinnovo del Parlamento o … Nella città di Lucca hanno votato i 43.406, ovvero il 55,29%. In linea di massima, nulla. Denunciare un professore contestando un voto troppo basso è possibile. Informazioni dettagliate su chi dispone del diritto di eleggere il Parlamento il 20 ottobre 2019. Metà dei sardi che ne avevano diritto ha preferito andare al mare in campagna o semplicemente restarsene a casa. Loizzo: non lasciamo soli gli olivicoltori pugliesi! Ma sul non voto, l'astensione, il voto di protesta, ecc. Berlusconi: atroce mazzata dai forzisti delusi. Comincia a formarsi un presidio di oltre 50 persone. Gli auguri del Presidente Generale Domenico Chirico ai tanti soci ed agli amici dell’Associazione Arma aeronautica di Bari. 1 persona ne parla. Chi non ha il coraggio di ribellarsi, non ha il diritto di lamentarsi. Avviso ai nostri lettori: metropolinotizie.it sospende momentaneamente le pubblicazioni. De Stefano Movimento culturale, creato per aprire gli occhi ai cittadini italiani. Quello che ha girato tutte le piazze della ... del 56,64%, pari quindi 195.382 votanti su un totale di 344.975 aventi diritto. Ogni voto conta; l’insieme dei singoli dà vita ad un progetto più grande. L’assemblea di condominio è l’organo deliberativo in cui i condomini proprietari, i locatari, i conduttori, gli eredi, gli usufruttuari e chi ha un diritto d’uso o di abitazione, si riuniscono, su convocazione dell’amministratore di condominio, per discutere e deliberare questioni inerenti il condominio nella sua interezza. Ma sul non voto, l'astensione, il voto di protesta, ecc. Nel senso che il voto è un diritto-dovere del cittadino, che attraverso una croce sulla scheda elettorale sceglie chi lo rappresenterà in Parlamento: non andare a votare ha la sola conseguenza di non aver fatto valere le proprie idee e opinioni (guarda questo divertente video animato sulle conseguenze del non voto!). 4) Chi non vota perchè non si vuole "sporcare le mani" non ha diritto di lamentarsi dopo: si prende quello che hanno scelto gli altri. Mi fa rabbia sentire tanta gente che si lamenta da mattina a sera di come vanno le cose nel nostro paese, e poi però non va a votare perché "tanto sono tutti uguali" o "tanto fra 6 mesi me ne vado da qui". “Lamentarsi è inutile, una perdita di tempo. “Quando non si partecipa col proprio diritto di voto alla vita politica del proprio Paese, non si ha diritto a lamentarsi dell'eletto, altrimenti si cade nel ridicolo, oltre a risultare incoerenti.” Alessandro J. Candido ha scritto: > Se una persona non vota, di certo non cessa di essere cittadino, non > cessa di godere del pieno dei suoi diritti e di certo può lamentarsi > quanto gli pare. Diritto a lamentarsi Chi esercita male il diritto di voto non può più esercitare il diritto di lamentarsi. Mi sono fatto la mia idea che tanto non cambia un ***** se non cambiamo noi cittadini( tutti) e loro fanno comunque quel che vogliono , come si è visto nelle ultime elezioni con tanto di leggi fatte a doc per i propri comodi. Per chiarire le idee, ecco un elenco dei falsi miti che circolano attorno all'istituto del voto (e del non-voto). E' l'appello lanciato su Facebook dal presidente della Regione Liguria e consigliere politico di Silvio Berlusconi, Giovanni Toti. Gli Italiani si sono illusi dopo l’avvento di mani pulite che finalmente in Italia le le cose potessero andare meglio e che qualche magistrato in politica avrebbe potuto impedire tante porcherie che puntualmente si sono verificate, sottovalutando i rischi della contaminazione da potere.Dopo mani pulite, la prima cosa da fare e che non è stata mai fatta prevedibilmente, proprio la riforma della magistratura, la separazione delle carriere, la durata dei processi, la responsabilità individuale perchè tutti i cittadini sono uguali davanti alla Legge, compresi i magistrati. (AGI) - Genova 11 giu - "Il cambiamento inizia dal nostro voto. E allora diciamolo. circolano molte voci, quasi tutte false. Banca Popolare di Bari, gli azionisti rischiano di…, Ospedali del Salento: importanti risultati dai sopralluoghi, Avviso ai nostri lettori: metropolinotizie.it sospende momentaneamente…, S.Anna quartiere dormitorio a sud di Bari…, Banca Popolare di Bari, gli azionisti rischiano…, Gli auguri del Presidente Generale Domenico Chirico…, Venerdì 20 dicembre chiude il villaggio di…, Realtà Pugliese, convention con Longo, intervengono Emiliano…, Domenica apertura straordinaria dei mercati di S.Scolastica…, Bilancio di previsione 2020 approvato con l’aggiornamento…, Il sindaco di Bari ci augura buone vacanze con la nuova tassa dei rifiuti da pagare, Il centro destra per vincere avrà bisogno anche di Raffaele Fitto. Chi non ha il coraggio di alzare la testa non ha il diritto di lamentarsi. Per tale ragione, ritiene la delibera viziata e nulla. Chi non combatte ha perso in partenza e non ha alcun diritto di lamentarsi in seguito. All Right Reserved. Largo Amico. Ovviamente chi non va a votare ha le sue rispettabili ragioni, ma perde il diritto di lamentarsi per quanto accadrà, e acquisisce il dovere di tacere e subire passivamente. Anche alla recenti amministrative in Italia, l’astensione dal voto è stata alta e questo fenomeno in crescita di disaffezione dal voto se si ripeterà il prossimo anno alle politiche, potrà essere foriero di situazioni ingestibili. Lo scorso anno uno studente ha querelato il professore d’inglese per un voto che gli rovinava la media; il caso fu archiviato ma i genitori vogliono opporsi alla decisione del giudice. Se non voto non posso partecipare a concorsi pubblici, Se non voto possono vedere il mio nome sul registro, Se non voto espongono il mio nome in comune, Chi è stato in galera perde il diritto di voto. Il secondo turno delle elezioni francesi  avevano già previsto un forte aumento dell’astensionismo nel voto e Macron in assenza di un vero contendente, di un avversario valido, ha fatto il pieno di seggi con il rischio che tanta forza politica acquisita possa essere un fattore negativo. De Stefano