Il film venne boicottato, per ammissione esplicita di chi lo fece: fu tolto dai cinema in cui passava con la scusa che arrivavano telefonate minatorie» dichiara il regista Francesco Rosi in merito alla ricezione in Italia del suo lungometraggio. Durante la prima guerra mondiale i soldati del generale Leone, dopom una sanguinosa battaglia, riescono a conquistare una cima considerata strategicamente indispensabile, ma poi ricevono l'ordine di abbandonarla. Ma se nel film di Kubrick lo sguardo accusatorio coincide con la figura del Colonnello Dax, interpretato da Kirk Douglas, Uomini Contro è una pellicola che dipinge tre differenti sguardi. Trama: Il film si ispira liberamente al libro di Emilio Lussu "Un anno sull'altipiano". Ottava 3: “contro natura e contro Dio”. Uomini contro. L’invasione degli ultracorpi Quando gli alieni si sostituiscono ai terrestri. Condividi. Anno: 1970 Durata: 101 Origine: ITALIA Colore: C Genere: DRAMMATICO, GUERRA Regia: Francesco Rosi Specifiche tecniche: PANORAMICA TECHNICOLOR, 35 MM. Sul fronte italo-austriaco, nella trincea italiana sull’altipiano di Asiago, si consuma il dramma della Grande Guerra attraverso il tentativo suicida, da parte della Divisione italiana, di riconquistare il Monte Fior, punto strategico sottratto dall’esercito austriaco. Uomini ControRegia: Francesco RosiAnno: 1970Nell’estate del 1914 in tutti gli statid’Europa lo scoppio delle ostilità venne accolto con euforia, con entusiasmo, convinti che la guerra sarebbe finita in brevissimo tempo.Per quelli del Movimento giovanile la morte per la patria era qualcosa di glorioso ed eroico e per questo molti si arruolarono in massa, convinti che finalmente fosse giunto il momento di offrire se stessi alla patria.Purtroppo però, nella realtà, si ritrovarono di fronte ad un morte industriale di massa in cui morire sventrati da una granata, oppure avvelenati da un esalazione di gas, e poi essere sepolti insieme a mille altri in fossa comune, non c’era nulla di eroico o di dignitoso.E’ proprio questa la realtà descritta e raccontata nel 1938 da Emilio Lussu, autore del libro Un anno sull’altopiano dal quale prende spunto il regista Rosi per la realizzazione del film. Trailer del film Uomini Contro Trama di Uomini Contro. Un film che racconta la guerra di trincea durante la Prima Guerra Mondiale "La guerra" è il tema principale trattato nel film "Uomini contro" del regista italiano Francesco Rosi. Uno straordinario Gian Maria Volonté con la sua recitazione completa di voce e mimica fa arrivare allo spettatore il dolore, la sofferenza, ma anche la rassegnazione di un tenente che sa di essere un uomo già morto. Nel film non si può far a meno di percepire il messaggio mandato da Emilio Lussu: assistere ad un assurdo massacro di persone ci fa capire la pazzia e l’assurdità della guerra.La prima guerra mondiale fu soprattutto una guerra di trincea, una guerra di resistenza durata per mesi e mesi. Trama Uomini Contro Sull'altopiano di Asiago tra il 1916 e il 1917 un giovane ufficiale italiano interventista scopre la follia della guerra e la disumana, insensata incompetenza degli alti comandi. L’uomo “contro”, invece, è il Colonnello Ottolenghi, interpretato da Gian Maria Volonté, un veterano disilluso che trova conforto morale nell’ideale del socialismo: tuttavia, la scena in cui questi espone il programma di sovversione dell’ordine costituito e la nascita del socialismo, sottende indubbiamente l’esito storico ed effettivo che l’Italia conobbe negli anni successivi al primo conflitto mondiale, coincidente con la figura di Benito Mussolini e della dittatura fascista. Palermoparla.news - Aggiornamenti giornalieri e continui di cronaca, politica, economia, cultura, spettacolo, turismo, agroalimentare, enogastronomia e sport con immagini e video. Nei primi anni del '900 l'Europa era scossa da crisi nei rapporti internazionali e da conflitti locali che contribuirono ad acuire la tensione tra le varie potenze. Tratto dal romanzo di Emilio Lussu Un anno sull’altipiano, Uomini Contro è un’accusa dura e violentissima sull’assurda macchina della guerra, un j’accuse rivolto alle gerarchie militari che hanno condotto alla morte migliaia di soldati italiani sul fronte italo-austriaco. Uomini Contro Regia: Francesco Rosi Anno: 1970 Nell’estate del 1914 in tutti gli statid’Europa lo scoppio delle ostilità venne accolto con euforia, con entusiasmo, convinti che la guerra sarebbe finita in brevissimo tempo. Uomini contro | alcune curiosità sul film. Trama Uomini contro è liberamente tratto dal romanzo di Emilio Lussu Un anno sull'Altipiano, un anno trascorso dall'eroica Brigata Sassari sull'Altipiano di Asiago, tra il giugno 1916 e il luglio 1917. Emblema di tale alienazione è la scena dell’attacco alla trincea nemica: un pugno di soldati spedito a fronteggiare le mitragliatrici austriache viene ingabbiato in pesanti corazze di ferro dal gusto futurista che proteggono solamente testa e busto, lasciando scoperte braccia e gambe. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Ti piace il mondo della settima arte? Uomini contro è l'ottavo lungometraggio diretto da Francesco Rosi, liberamente ispirato al romanzo di Emilio Lussu Un anno sull'Altipiano. Perché vederlo: Trama avvincente diretta un grande regista. La capacità difensiva di ogni esercito, nella prima guerra mondiale, era infinitamente superiore alla sua capacità di attacco e penetrazione. Nel caos, due sottoufficiali prenderanno coscienza delle aberrazioni belliche. Religiolus - Vedere per credere (Religulous) è un film del 2008 diretto da Larry Charles, scritto, prodotto ed interpretato da Bill Maher.. Il film è un documentario satirico che fin dal titolo, unione delle parole inglesi religious e ridiculous (), attacca frontalmente la fede religiosa e le sue forme organizzate, in particolare le tre religioni abramitiche Scopri gli album e i dischi in vendita online a prezzi scontati. Trama, spiegazione e commento del film "Uomini contro" (1970) di Francesco Rosi riguardante la guerra di trincea durante la prima guerra mondiale (2 pagine formato doc). Les Hommes contre (titre original : Uomini contro) est un film italo-yougoslave produit et réalisé par Francesco Rosi en 1970. Z la formica: Nevrosi alleniana in un microcosmo di formiche, Tutto ciò che voglio - Please Stand By: la forza di combattere, L’amore bugiardo (Gone Girl): la malattia dei media, Lost 6 (Sesta stagione) – Il finale e spiegazione, Scopri come i tuoi dati vengono elaborati, The Secret - La forza di sognare: Come fare le giuste scelte e lasciarsi andare, Un sogno chiamato Florida: La "spensieratezza" dell'infanzia, Greenland: la fine del mondo continua a essere un intrattenimento, Voces (2020): Quando si ha la sensazione di una nuova saga paranormale, La commistione dei punti di vista dei tre protagonisti, Il coraggioso atto di accusa contro l’Alto Comando Italiano, L’attenzione volta a mettere in scena il dramma umano dei soldati al fronte, Gli elementi drammatici sortiscono spesso effetti eccessivamente disperati, Il discostamento dal libro di Emilio Lussu rispetto ai lati più lieti della trincea. 1 – 3 “l’ira stolta” degli uomini contro le donne, soprattutto nel matrimonio; l’uomo violento è uno “spirto de l’inferno” 4 – 74 La donna salvata è Dalinda, che racconta la sua storia. Dopo aver letto il libro Panzerknacker.Uomini contro carri. Girato nell’ex-Jugoslavia, censurato ed escluso dai circuiti di distribuzione nelle sale cinematografiche, l’opera di Francesco Rosi è una fotografia chiara e pura delle trincee italiane e dei malsani meccanismi volti ad animare ideali e principi spentisi lentamente all’ombra della morte in combattimento. Consigli per la visione +16. L’uomo che inizialmente era animato da ideali interventisti, ora è ridotto a un automa, a una macchina che inevitabilmente soccombe a un nemico più forte: solamente l’istinto di sopravvivenza che sfocia in azioni contro lo Stato Maggiore pare il solo tratto umano ancora pulsante e vitale. In quest'opera autobiografica, scritta nel 1938, l'autore rievoca con grande umanità e con esemplare sobrietà linguistica l'esperienza di combattente della prima guerra mondiale. I più letti: Back to school: come si torna in classe| Mappe concettuali |Tema sul coronavirus| Temi svolti, I 10 film sulla Prima Guerra Mondiale che devi vedere (e rivedere): nella nostra lista film recenti, per ragazzi e grandi classici sulla Grande Guerra…, Italiano — Infine vengono di nuovo inviati all'assalto del nemico. Uomini contro. Uomini contro (1970), scheda completa del film di Francesco Rosi con Mark Frechette, Alain Cuny, Gian Maria Volonté: trama, cast, trailer, gallerie, boxoffice, premi, curiosità e news. Quando uscì per la prima volta, nel 1970, fece scalpore e sollevò molte critiche. Riferito al Palermoparla cartaceo, rivista ultra ventennale di liberi approfondimenti sugli eventi della più varia umanità dalla finestra della Sicilia e del Capoluogo. Prima guerra mondiale, tesina di terza media e collegamenti, 10 film sulla Seconda Guerra Mondiale che non puoi non vedere. In questo contesto, s’intrecciano le vicende del sottotenente Sassu (Mark Frechette), giovane ex studente universitario interventista, del tenente Ottolenghi (Gian Maria Volonté), veterano disilluso animato da ideali socialisti, e del generale Leone (Alain Cuny), spietato comandante della Divisione accecato dalla brama di vittoria. Un sadico generale non si cura del buonsenso e manda allo sbaraglio i suoi soldati, facendoli inutilmente massacrare dal fuoco nemico. "Uomini contro" è un film di uomini semplici che si ritrovano a combattere, ma soprattutto a morire senza un apparente motivo. Studi al Dams? We are who we are: la nuova travolgente serie di Guadagnino, Love Death and Robots: Creatività alla massima potenza, Acquista un Dvd in offerta su Amazon dal Link affiliazione, se lo farai supporterai la gestione del L'occhio del cineasta. Con Gian Maria Volonté, Pier Paolo Capponi, Alain Cuny, Franco Graziosi, Mark Frechette. Il protagonista è il dr. Tratto da: romanzo "Un anno sull'altopiano" di Emilio Lussu (Ed. Il film è stato presentato durante la 31^ edizione della Mostra del cinema di Venezia nel 1970. Uomini contro - Un film di Francesco Rosi. L’atto di accusa rivolto contro l’Alto Comando è un grido disperato di soldati disillusi e sfiniti dalle ferite da combattimento, dalla fame e dalle condizioni estreme della trincea; un inferno in cui si susseguono una serie infinita di assurdi e insensati ordini impartiti dai generali. Un episodio del primo conflitto mondiale. Già Stanley Kubrick, nel lungometraggio Orizzonti di Gloria del 1957, aveva avanzato una dura accusa contro l’insensatezza degli ordini militari impartiti nel corso della Grande Guerra: così come accadde al film di Rosi, anche il capolavoro del regista di Arancia Meccanica dovette soccombere alla censura – in questo caso francese – che oscurò la pellicola sino agli inizi degli anni Settanta. 2. Tesina di terza media sulla Prima guerra mondiale, Dal neorealismo di Rossellini all'azione di Tarantino alla comicità di Mike Nichols: ecco tutti i film sulla seconda guerra mondiale che non puoi non vedere…, Film sulla Prima Guerra Mondiale: i migliori 10, Caporetto: cronologia, battaglia e protagonisti. Produzione: Prima Cinematografica, Dubrava Film, Sceneggiatura: Francesco Rosi, Raffaele La Capria, Tonino Guerra, Attori: Mark Frechette, Alain Cuny, Gian Maria Volonté, Pier Paolo Capponi. Di chiara impronta pacifista e antiautoritaria, l'opera mette in luce la follia della guerra. Prima Guerra Mondiale, in trincea. (Lussu, Un anno sull'altipiano) Nel settembre 1970 Francesco Rosi presenta alla Panoramica veneziana Uomini contro, trascrizione in immagini delle memorie di Emilio Lussu Un anno sull'altipiano. Poi l'ordine cambia: occorre che la cima venga di nuovo tolta al nemico. Per la stesura della sceneggiatura è stato chiesto l’aiuto di un consulente militare, Nino Ferrero. Con una sola parziale eccezione di dieci anni fa: La grande guerra di Monicelli, dove significativamente … Proemio: il tema è la violenza degli uomini contro le donne, condannata fortemente da Ariosto anche dentro al matrimonio: è totalmente innaturale, citazione dantesca sugli animali (quando sono di sessi opposti non si attaccano). Scheda dettagliata di Uomini contro, con trama, cast e tutte le info sul film; inoltre foto, video, trailer e recensioni della redazione e degli utenti #UominiContro Guarda Uomini contro streaming ita legale - Uno dei capolavori di Francesco Rosi, con protagonista Gian Maria Volontè: Uomini contro è uno dei film cardine del cinema italiano. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Guerra, Italia, 1970. Due luogotenenti italiani cercano di opporsi al Generale Leone che invia regolarmente i suoi uomini a farsi massacrare in azioni assurde. Uomini contro, film uomini contro, recensione uomini contro, trama uomini contro, uomini contro 1970, uomini contro del 1970, uomini contro in tv, gian maria volonte', alain cuny Lo sguardo pacifista e antimilitarista sortisce dagli occhi del giovane Sottotenente Sassu (Mark Frechette), uno sguardo maturato dall’esperienza della guerra, macchina crudele ed inumana che non risparmia né vite né ideali, sull’Altipiano di Asiago. Einaudi) Produzione: FRANCESCO ROSI E LUCIANO PERUGIA PER PRIMA CINEMATOGRAFICA (ROMA), DUBRAVA FILM (ZAGABRIA) Distribuzione: … La pellicola Invasion of the Body Snatchers, diretta nel 1956 da Don Siegel, fu un prodotto a basso costo e con attori poco noti basato su un romanzo di Jack Finney pubblicato due anni prima.Ma che divenne in breve tempo oggetto di culto. Capolavoro di Francesco Rosi con un grande Gian Maria Volontè. Sul fronte italo-austriaco, nella trincea italiana sull’altipiano di Asiago, si consuma il dramma della Grande Guerra attraverso il tentativo suicida, da parte della Divisione italiana, di riconquistare il Monte Fior, punto strategico sottratto dall’esercito austriaco. Acquista il film Uomini Contro di Francesco Rosi, Mark Frechette, Alai in offerta su La Feltrinelli. Uomini contro: una carneficina inspiegabile (1970) "Ottolenghi: Nella rivoluzione, io vedo il progresso del popolo e di tutti gli oppressi. Durata 100 min. Perché non entrare a far parte della community italiana di cinema? Armi, uomini, decorazioni di Massimiliano Afiero ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. Trama: Nel corso della prima guerra mondiale, i soldati del generale Leone, dopo aver conquistato, lasciando sul terreno tremila caduti, una cima considerata strategicamente indispensabile, ricevono l'ordine di abbandonarla. Trama del film Uomini contro. Trama [modifica] Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell'opera. Nella guerra, non v'è niente altro che strage inutile>". Il Generale Leone (Alain Cuny) è l’incarnazione dell’assurdità del conflitto, un uomo protetto dalla sua posizione nelle gerarchie militari che non esita a impartire ordini assolutamente insensati. La situazione di stallo era quindi inevitabile: si era capaci di respingere l’offensiva altrui, provocando gravissime perdite, ma per lo stesso motivo non si riusciva a sfondare le difese dell’avversario.Il comando italiano non aveva saputo comprendere la lezione tattica del fronte occidentale, e chi pagò il prezzo di questo errore fu il fante italiano, che per  la prima volta si trovò a combattere una guerra di trincea fra fili spinati e sbarramenti di artiglieria.Al contrario degli alti ufficiali e dei tenenti la parola patria per la maggior parte dei soldati era un’ espressione al limite dell’incomprensibile. The Wilds: l’ingiusto prezzo da pagare per essere diverse. Battaglia di Caporetto del 1917: storia della disfatta degli italiani al fronte durante la Prima Guerra Mondiale…, Risorse utili per te sulla Grande Guerra…, percorso multidisciplinare sul Novecento e la Prima guerra mondiale. We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. La vicenda si svolge sull'altipiano di Asiago durante la prima guerra mondiale. Uomini contro è il primo film italiano sulla guerra, mondiale, quella “vera”, che dice tutte assieme molte delle cose che i nostri film precedenti avevano taciuto. Uomini contro / 1971 7 .7 55 voti Storie tragiche, a volte grottesche, di uomini in divisa nelle trincee della Prima Guerra Mondiale in lotta contro il nemico, al di là e al di qua del filo spinato. TITOLO Uomini contro REGIA Francesco Rosi INTERPRETI Mark Frechette, Alain Cuny, Gian Maria Volonté, Franco Graziosi, Giampiero Albertini, Pier Paolo Capponi, Mario Feliciani, Daria Nicolodi GENERE Guerra DURATA 101 min.