vero oggi che nel passato. Un interessante condensato di strategia che attinge dalle esperienze del passato. L’arte sta nello scegliere gli alleati più adatti alle necessità del momento che colmino le lacune del vostro potere. Dovete coscientemente muovere guerra al passato e obbligarvi a reagire nel momento presente. Un parere autorevole: Cercando costantemente il centro del potere, osando tutto per vincere tutto, si riuscirà davvero a sconfiggere il nemico. Rivelatori di agenti di guerra chimica Dimensioni del mercato, crescita del settore azionario, domanda, tecnologie emergenti, ricavi delle vendite, analisi dei principali attori, stato di sviluppo, valutazione delle opportunità e strategie di espansione del settore 2026 Tieni presente che il libro è lunghissimo, supera le 600 pagine, quindi questo “riassunto” non può essere considerato esaustivo. Il terrore è la maniera suprema di paralizzare la volontà delle persone distruggendo la loro capacità di pianificare una risposta strategica. Le persone filtrano la percezione attraverso le proprie emozioni, tendono a interpretare il mondo secondo ciò che vogliono vedere. Una situazione di fronte alla quale perfino Washington sembra impotente. Troppe cose vi si parano davanti tutte insieme: contrattempi imprevisti, dubbi e critiche da parte dei vostri stessi alleati. Se siete troppo compiacenti, ritorneranno al proprio egoismo naturale e ne perderete il controllo. In un mondo in cui molte persone sono indecise ed eccessivamente caute, l’uso della velocità vi conferirà un immenso potere. Fatelo bene e si sentiranno in colpa per avervi accusato. La lista completa di Robert Greene. La strategia ha inizio con la diplomazia e lo spionaggio, e questo A? Ecco perchè i saggi nascondono la loro forma nel nulla e lasciano che le loro menti si liberino nel vuoto. Implica anche finire sulla nota giusta, con energia e stile. Un parere autorevole: Gran parte del coraggio è il coraggio di fare le cose prima. Createvi un nome: siate un po’ matti. Il vostro compito di stratega è capovolgere le loro aspettative. Quindi colmate le lacune. illustrare le strategie e le tattiche di base attualmente impiegate nelle moderne guerre. Un parere autorevole: Alcuni dei nostri generali hanno fallito perchè hanno calcolato ogni cosa secondo le regole. I requisiti sono semplici. Non fate mai affidamento su una strategia non ortodossa che ha funzionato in precedenza, diventa convenzionale la seconda volta. These cookies may track your personal data. Spesso l’ultima risorsa di deboli e disperati, usa ogni mezzo disponibile per prendere di mira il campo da gioco. Federico il Grande (1712-1786). Sun-Tzu (IV secolo a.C.). La maniera migliore di condurre la vostra causa con il minimo sforzo e il minimo spargimento di sangue è creare una rete di alleanze che si sposta costantemente, così che gli altri compensino le vostre carenze, facciamo il lavoro sporco, combattano le vostre guerre, spendano la loro energia per spingervi in avanti. In quanto debolezza umana, questa paura offre terreno fertile a una potente strategia: non offrire al nemico alcun bersaglio, essere pericolosi ma sfuggenti e invisibili, così da restare a guardare mentre l’avversario si barcamena nel nulla. Un parere autorevole: Aggirando i nemico, attaccando ai fianchi, si vincono le battaglie. Controllate la percezione della realtà delle persone e controllerete loro. Gli avversari confusi, frustrati e arrabbiati sono come la frutta matura sul ramo; anche la brezza leggera li farà precipitare. Secondo, dovete sapere come e quando ritirarvi, attirando il nemico in attacco imprudente. Un parere autorevole: Conquistare non vuol dire nulla, bisogna trarre profitti dai propri successi. Si chiedevano sempre che cosa avrebbe fatto Napoleone… Io non sottovaluto l’immportanza della conoscenza militare, ma se gli uomini fanno la guerra nella pedissequa osservazione delle regole, falliranno… La guerra è in continuo progresso. Può «trasmettere» tutti i dati utili ai piani di volo e di attacco dei nuovi sistemi hi-tech. Robert Greene, rinforza la sua tesi: “La cultura può anche negare questa realtà e promuovere un’immagine più mite, ma noi sappiamo che è così e lo sentiamo nelle nostre ferite di guerra”. Se attaccate le persone direttamente, irrigidite la loro resistenza e rendete il vostro compito ancora più difficile. Spesso quel che vi opprime e dà sofferenza è il passato, nella forma di legami inutili, ripetizioni di formule solite e il ricordo di vecchie vittorie e sconfitte. Scendendo lungo il Mississippi sulla zattera con Huckleberry Finn, lo schiavo fuggiasco Jim si congratula: “Sono ricco adesso. Sun-Tzu (IV secolo a.C.). Gli strateghi saggi in genere preferiscono l’arte della manovra: prima addirittura che la battaglia inizi, trovano il modo di mettere  gli avversari in una posizione tale di svantaggio che la vittoria risulta facile e veloce. Potete avere idee brillanti, essere in grado di inventare strategie imbattibili; ma se il gruppo che guidate, e da cui dipendete per eseguire i vostri piani, è indifferente e non è creativo, e se i membri mettono sempre davanti i propri interessi personali, le vostre idee non serviranno a nulla. Le 33 Strategie della guerra è una guida per il gioco sociale della vita quotidiana, informata da “i principi militari in guerra”. L’incendio. Talvolta l’incertezza è meglio di un’aperta minaccia: se i vostri avversari non sono mai certi di quanto costerà avere a che fare con voi, non desidereranno scoprirlo. Solo allora, quando li avrete davvero sotto tiro, potrete dichiarare loro guerra con tutti voi stessi. Un parere autorevole: La capacità di previsione non è un dono degli dei, né si ottiene interrogando gli spiriti e fantasmi, né con ragionamenti o calcoli. Ci sono quelli che apparentemente stanno al gioco di squadra, che si comportano in maniera amichevole e accomodante, ma che tramano alle nostre spalle e usano il gruppo per promuovere i loro interessi. È di vitale importanza mantenere la vostra forza di spirito, conservando  capacità mentali in ogni circostanza. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Il pericolo arriva quando vogliamo superare questi limiti. Mettete la gente giusta al posto giusto; persone che rappresenteranno lo spirito delle vostre idee senza essere automi. Create un senso di partecipazione, ma non cadete nel Pensiero di Gruppo; l’irrazionalità delle decisioni collettive. Gioca Gratis ai più belli Giochi di Difesa, Giochi di Guerra Tattica e altri Giochi di Strategia di Guerra Online Gratis. Preparate una guerriglia mentale, senza permettere alcuna linea di difesa statica, nessuna fortezza esposta; rendete tutto fluido e mobile. Un parere autorevole: Moltiplicare piccoli successi significa acquistare un tesoro dopo l’altro. Bisogna mirare ai punti deboli della loro immagine pubblica, mettendone in evidenza ogni ipocrisia. Elementi essenziali di un concetto di deterrenza per il post guerra fredda: La traduzione dell'executive summary di un documento del 1995 -- ormai desecretato -- … Tenete in considerazione le implicazioni nascoste della guerra: perdita di tempo, favore politico compromesso, un nemico amareggiato deciso a vendicarsi. Psicologia Positiva e Psicologia Energetica, L'arte della guerra di Napoleone. Non importa quanto siate forti, combattere battaglie infinite con la gente è estenuante, dispendioso e avvilente. Siete il vostro nemico peggiore. Un parere autorevole: Diffidate delle alleanze sentimentali quando la consapevolezza di aver agito bene è l’unica compensazione di nobili sacrifici. I valori di armonia e cooperazione sono perpetrati in maniera sottile e non: attraverso libri in cui si insegna ad avere successo nella vita; attraverso apparenze piacevoli e pacifiche manifestate al pubblico da chi si è fatto strada nel mondo; attraverso nozioni di correttezza che saturano lo spazio pubblico. È pericoloso rispondere emotivamente, con paura, depressione o frustrazione. Riassunto#, “Le 33 Strategie della guerra” di Robert Greene. Più grande è il generale, più utilizza le manovre, meno richiederà il massacro. Ad esempio ci sono libri che rielaborano strategie dal libro “L’arte della guerra” di Sun Tzu o dalle opere di Clausewitz e Macchiavelli, oppure ci sono libri di strategia aziendale che derivano dalle strategie del gioco degli Scacchi o del gioco del Go. Le campagne militari del cardinale che divenne principe Anziché reagire emotivamente alle persone, prendete il controllo e rendete le vostre azioni più dimensionali, sottili ed efficaci. Perdete tempo prezioso fantasticando sul futuro anziché impegnarvi nel presente. Federico il Grande (1712-1786). Chuko Liang (181-234 d.C.). Elementi essenziali in guerra sono la rapidità e l’adattabilità; la capacità di muoversi e prendere decisioni prima dell’avversario. Chiunque vi circondi è un stratega a caccia di potere, che cerca di fare i propri interessi, spesso a vostre spese. Prima che la gente se ne accorga, avrete accumulato un impero. Ho preso in mano un libro sulle strategie di guerra per migliorare un paio di cose del mio carattere. Le persone sono evasive e subdole, mascherano le proprie intenzioni, fingono d’essere al vostro fianco. Ci allarghiamo oltre misura allettati da ualche premio scintillante e finiamo con l’essere esausti e vulnerabili. Le insidie migliori si basano sull’ambiguità, e fondono fatti e finzione cosicché l’uno non può districarsi dall’altro. Frustrati per l’incapacità di usare la propria forza contro un nemico impalpabile, i vostri avversari si comporteranno in maniera irrazionale, e arriveranno presto a sfinirsi. Si ottiene impiegando uomini che ci informano sulla situazione del nemico. Le altre città si arresero spontaneamente. Share; Like; Download ... Giancarlo Polenghi, Co founder and member. Le vostre battaglie quotidiane contro di lui vi fanno perdere di vista l’unica cosa che davvero conta: la vittoria finale, il raggiungimento degli obiettivi più grandi, del potere duraturo. conoscevano le imprese di Federico e quelle di Napoleone. Potete sempre affermare di aver agito per autodifesa. Sun-Tzu (IV secolo a.C.). Fate in modo che le vostre forze siano determinate e inarrestabili, infondendo in loro lo spirito della campagna, dando loro una missione da compiere, e infine lasciando che siano loro a dirigere. Restate sotto al radar e nessuno si accorgerà delle vostre mosse. Le 33 Strategie della guerra è composto da discussioni ed esempi sulle strategie offensive e difensive di una grande varietà di persone e condizioni, applicandoli ai conflitti sociali come litigi familiari e trattative commerciali. Non è questione di vincere semplicemente la guerra ma di come vincerla, modalità con cui la vittoria vi prepara al round successivo. Quando colpite, fatelo con forza inesorabile. Quindi mettetevi in situazioni in cui la posta in gioco è troppo alta per perdere tempo o risorse; se non potete permettevi di perdere, non accadrà. Ovviamente, chi si prepara di fronte è un nostro avversario. Un parere autorevole: Portiamo sempre la spada in una mano e il ramo d’ulivo nell’altra, sempre pronti a negoziare, ma negoziando solo mentre avanziamo. In questo mondo si è giudicati per come si portano a compimento le cose. Infine, appena avvertite che il loro indebolimento si manifesta, schiacciate la loro forza di volontà stringendo il cappio. Post: 1188. Imparate a stanare i vostri nemici, a riconoscerli dai segni e dalle tracce che lasciano trapelare avversione. Ma in realtà dominate la situazione. L’arte di porre fine alle cose consiste nel sapere quando fermarsi, cioè senza andare mai tanto lontano da essere sfiniti né da farsi acerrimi nemici che vi coinvolgano in un conflitto futuro. Carl von Clausewitz (1780-1831). Noble Member. Napoleone bonaparte (1769-1821). Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 23 lug 2020 alle 09:08. Alcune persone potrebbero capire quello che state facendo e innervosirsi. Ciò che perderete in conforto e sicurezza, lo guadagnerete in sorpresa, e renderete più difficile ai vostri nemici prevedere le vostre mosse. Qui sotto puoi scegliere quale tipo di cookie permetti su questo sito. Posted By: Berenice Giugno 12, 2019. Huainanzi (II secolo a.C.). Dopo aver letto il libro Le 33 strategie della guerra di Robert Greene ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. Allenatevi a studiare le persone, cogliendo i segnali che mandano inconsciamente riguardo ai propri pensieri e alle proprie intenzioni più intime. Il pensiero strategico, nato con la guerra, pur mantenendo nel tempo i suoi presupposti fondamentali, ha subito cambiamenti ed affinamenti determinati da un lato dall'esperienza acquisita nel corso della storia e dall'altro lato dalla crescente esigenza di risorse, dallo sviluppo tecnologico di queste ultime e dalla loro crescente disponibilità, almeno nel tipo. Createvi la reputazione dei duri e intransigenti, dimodoché la gente sia intimidita prima ancora di incontrarvi. La comunicazione è una storia di guerra, e i suoi campi di battaglia sono le menti tenaci e difensive delle persone che volete influenzare. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni Cookie"  per applicare la tua scelta. Allora il vostro esercito può avanzare con grande irruenza, scuotendo la terra e il cielo. STRATEGIE: Introduzione alla Cyberwar: La guerra di sempre fatta con strumenti nuovi: SEGNALAZIONI "Lo scellerato marcisce in fortezza" Divagazioni sul Conte Felicini, gaglioffo bolognese castigato in Toscana di Gigi Monello Cesare Borgia.