Vai alla recensione », In"L'uomo del labritinto"(DOnato Carrisi, anche autore della sceneggiatura dal suo ormonimo romanzo, 2019) lo scrittore passato anche alla regia dosa più attentatamente il rapporrto parola-immagine, anche see rimane, in qualche modo, una"sovrabbondanza"delle parole, del racconto verbale rispetto a quello per immagini, che è invece più propiro del cinema, [...] Ma anche tutti gli altri senza che li elenchi uno ad uno. Vai alla recensione ». Apri il messaggio e fai click sul link per convalidare il tuo voto. E anche questa volta lo fa adattando per il grande schermo un suo libro. Il gioco del suggeritore. Torna Donato Carrisi, con Il gioco del suggeritore, un sequel de Il suggeritore, uscito nel lontano 2009. Accanto a lei il dottor Green è lì per aiutarla a ricordare, dato che una droga psicotica iniettatale dal rapitore le circola ancora nel sangue, alterandole la memoria. Vai alla recensione ». Regia di Donato Carrisi. Quindici anni dopo, la ritroviamo in una stanza d'ospedale, priva di memoria, mentre un profiler (Hoffman) si occupa di lei. A dieci anni dall’esordio con “Il suggeritore“, Donato Carrisi torna in libreria con “Il gioco del suggeritore” e lo fa ancora una volta regalandoci un romanzo finemente confezionato, scritto in modo da non farci dormire la notte, arricchito da un’analisi sociologica molto interessante.Insomma, se avete dubbi su cosa regalare a Natale, Carrisi potrebbe essere una soluzione! 130 min. Tutto fila liscio, fino all’ennesima strage… ma stavolta il killer viene subito preso. Servillo e Hoffman perfetti. Si tratta del terzo libro del Ciclo di Mila Vasquez , iniziato nel 2009 con Il suggeritore e proseguito nel 2013 con L'ipotesi del male . 11 GENNAIO 2021 . Un thriller psicologico imbottito di colpi di scena e tensione adrenalinica più che i precedenti. A renderle il lavoro semplice ci pensa la coppia di poliziotti Bauer (il biondo e baffuto) e Delacroix (il nero), che hanno già combinato qualche guaio ne L’uomo del labirinto (QUI la recensione), preso al cinema in un film con Servillo e Hoffman diretto sempre da Donato Carrisi (QUI il trailer).Senza Mila in campo, a occuparsi del Limbo, la “rognosa” e triste sezione delle persone scomparse, è rimasto solo l’elegante e scontroso amico/collega Simon Berish, in compagnia del solo cane Hitch (di razza hovawart). Dal 30 ottobre al cinema. Vai alla recensione », Torna Donato Carrisi, scrittore e regista, a due anni di distanza dal fortunato "La ragazza nella nebbia". Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Da mercoledì 30 ottobre al cinema. Ed è subito bestseller internazionale ad altissimo gradimento di pubblico e stampa. Vai alla recensione », Un thriller che si articola e si sviluppa su diverse situazioni che tendono ad incuriosire, ma a volte anche a disorientare lo spettatore. (tutti pubblicati da Longanesi) Il suggeritore, Il tribunale delle anime, La donna dei fiori di carta, L’ipotesi del male, Il cacciatore del buio, Il maestro delle ombre, L’uomo del labirinto, La ragazza nella nebbia, dal quale ha tratto il film omonimo con cui ha vinto il David di Donatello per il miglior regista esordiente. Carrisi questa volta ci regala la trasposizione cinematografica della sua opera L'Uomo del Labirinto. In effetti è difficile penetrare l’enigma di questo assassino: servono l’empatia e la competenza di una “cacciatrice” come Mila Vasquez (in piena sintonia con i detective di Mindhunter) per entrare nella sua psiche, e scoprire come l’Enigmista non sia un semplice omicida, ma addirittura al livello di Charles Manson, ovvero un “killer subliminale“… uno di quelli che istiga gli altri psicopatici a trovarsi una vittima e a farla fuori. Seguìto con attenzione si riesce comunque ad unire tutti i puntini e alla fine tutto (o quasi) torna. Un giallo dalle tinte fosche, che mette in guardia dai pericoli insiti in Internet. Dicembre 2017 Esce L’uomo del labirinto, che conquista nuovi e sempre più numerosi lettori. Per quanto riguarda le "maschere " qui proposte sotto forma di conigli, mi chiedo : ma si voleva copiare Lynch? IL GIOCO DEL SUGGERITORE, di Donato Carrisi Recensione 1 “Il gioco del suggeritore” di Donato Carrisi “Finalmente il tempo delle indagini era concluso […] nessuno poteva immaginare che, invece, era appena incominciato il tempo della paura.” Il gioco del suggeritore è il nuovo capitolo della serie Mila Vasquez, dove ritroviamo come protagonista la detective che si occupa di cercare le persone scomparse, e quando viene trascinata in un nuovo strano caso, si scatena una caccia al tesoro dove il premio è la sua stessa figlia. Nel salutarvi, vi invito a leggere Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi, e a tornare su questa pagina per dirmi cosa ne pensate. Gran ritmo di narrazione che non permette momenti vuoti durante lo svolgersi degli avvenimenti. Matthew Rhys è PERRY MASON nella prima foto, Error: The account for librisenzagloria needs to be reconnected.Due to recent Instagram platform changes this Instagram account needs to be reconnected in order to continue updating. This error message is only visible to WordPress admins, UN BAMBINO CHIAMATO NATALE: il teaser e il poster. Reconnect on plugin Settings page, Questo sito web, come tutti gli altri, utilizza cookie. E in proposito Carrisi si concede qualche moralismo in più rispetto al suo lettore…. Due anni dopo La ragazza nella nebbia, Donato Carrisi, scrittore di thriller di successo, ci riprova con un altro adattamento di un proprio romanzo. Lo si deve alla giudice Shutton, titolare di quel “metodo Shutton” che sta riportando ordine nelle strade, diminuendo i crimini e sollevando il consenso popolare. Registrati sul nostro sito web elbe-kirchentag.de e scarica il libro di Il gioco del suggeritore e altri libri dell'autore Donato Carrisi assolutamente gratis! Evocativo e anestetizzato, invece che intrusivo e doloroso, L'uomo del labirinto si offre come un giallo a chiave multipla, in cui lo spettatore non deve accampare pretese indagative, né di natura narrativa né, [...] L'inizio è coinvolgente, ma il tanto atteso colpo di scena si tramuta in delusione, condito da uno smarrimento generale, come se il copione volasse via dalle mani del regista, lasciando [...] Vai alla recensione », Di Dustin Hoffman, classe 1937, venerato interprete di film che hanno segnato generazioni, si potrebbe dire che è il divo dell'impercettibile. Per i personaggi (n.b. Figlio morto nella realtà di un antropologo criminale di un istituto neuroscientifico all’avanguardia e ricreato dal padre disperato come “spettro intelligente” dentro Altrove, Joshua è anche il virus che lentamente sta distruggendo questo mondo finto, o almeno ci prova, affinché entrino sempre meno manici attraversando quella porta fra le stelle che ricorda molto l’iconico passaggio di 2001: Odissea nello spazio. Vai alla recensione », Speravo in un giallo con tutti i crismi ed invece mi sono trovato in una storia estremamente confusa, dove pochissime cose sono spiegate, fotografia e colore molto scadete. Puoi imboccare qualche vicolo cieco, spinto da trompe-l'oeil narrativi od estetici, tornare sui tuoi passi e ripartire da capo ma la strada per l'uscita è segnata sin dal principio con una riga rossa come quella che Samantha vede stampata sul quadro di un muro quando prova a scappare dal dottor Greene. Un thriller psicologico imbottito di colpi di scena e tensione adrenalinica più che i precedenti. L’intrigo onestamente non manca, manca però di una ratio concludente, e si percepisce in toto lo sforzo compiuto dal regista nell’accoppiare due sceneggiature parallele. IL RITORNO DEL SUGGERITORE. Più caricati invece Valentina Bellè (Samantha) e alcuni comprimari, come Orlando Cinque (il poliziotto Bauer). Tuffato nella candeggina, candido con i suoi occhietti rossi, il coniglio [...] Paola Casella, HOFFMANN-SERVILLO, SFIDA A DISTANZA NELL'INTRECCIO, VIAGGIO NEL LABIRINTO DELLA MENTE UN DEDALO SENZA. Il piccolo pestifero Pugsley deve prepararsi alla festa per il suo ingresso in società, Mercoledì come tutte le coetanee deve andare a scuola ("Buona giornata, fai del tuo peggio!" . L'uomo del labirinto è il nuovo film diretto dallo scrittore Donato Carrisi, reduce dal notevole successo del suo esordio cinematografico La ragazza nella nebbia, che nel 2017 aveva fatto vincere al suo autore anche un David di Donatello come miglior regista esordiente. Credo di non essere stato l’unico a presentarsi in sala a vedere L’Uomo del labirinto memore de La ragazza nella nebbia ed aspettarsi un intrigo di pari portata. Recensione di Paola Casella, legge Veronica Bitto. Vai alla recensione ». Da mercoledì 30 ottobre al cinema. Proprio come in un videogioco.Tre milioni di copie vendute e dieci anni dopo, Donato Carrisi torna sul luogo del delitto. Film che tenta di addentrarsi nelle psicologia ma con scarso successo. Compralo subito. Un thriller psicologico imbottito di colpi di scena e tensione adrenalinica più che i precedenti. Sono passati 15 anni da quando uno sconosciuto ha rapito Samantha Andretti mentre tornava a casa da scuola. Vai alla recensione ». La trama, nascosta da false piste, flashback e storie incrociate, è in realtà abbastanza lineare: una [...] Se ci fosse la possibilità di ottenere il rimborso dei 2 biglietti , per l'esattezza 18,00 € ,lo farei senza esitazione!Film interminabile,con tante scene veramente inutili,poco originale,senza collegamenti sensati tra i vari passaggi.Alcune riprese erano troppo ridicole,sembrava di rivedere Tony Servillo nei panni di Bruce Willis in "Sin City" mentre "Dustin Hoffman"un [...] Un pò troppo surreale e, per quanto mi piaccia la “saga” di Mila Vasquez, Ma consiglio comunque la lettura se … Il file è in formato EPUB con DRM: risparmia online con le offerte IBS! Un collage di elementi copiati da altri film di sucesso ma con scarso risultato. Vai alla recensione », Il grande Autore thriller Donato Carrisi si trasforma per la seconda volta in regista dopo la sua opera prima "La ragazza nella nebbia": "L'uomo del labirinto", tratto dal suo omonimo romanzo del 2017. Chissà se sia l’inizio di un rinascimento, in fin dei conti tra gli anni ’70 e ’80 i vari Argento, Fulci, Bava e lo stesso Avati, l’Italia era [...] Il dottor Green, poi, è un curioso tipo di profiler perché per tracciare un identikit del rapitore cerca di interpretare i ricordi e le immagini che la donna, Samantha, appunto Valentina Bellè, lentamente propone nonostante sia ancora emotivamente traumatizzata dopo gli anni di sevizie. Vai alla recensione ». Tutto questo però sarebbe stato più facilmente digeribile se regia e sceneggiatura fossero state all'altezza delle ambizioni [...] Il gioco del suggeritore è un eBook di Carrisi, Donato pubblicato da Longanesi nella collana Longanesi Thriller a 9.99. Tornato sulla scena, per interpretare, nell'Uomo del labirinto di Donato [...] Carrisi ci riprova con un altro adattamento di un suo romanzo omonimo, edito due anni fa da Longanesi. Consigli per la visione +13. Mindfuck movie italiano, girato da un regista che di professione fa lo scrittore. Post più popolari. Vai alla recensione », Un film che ha catturato la mia attenzione dall'inizio alla fine. E poi la nebbia, il labirinto. Attorno a loro si muovono personaggi ambigui e in qualche modo condannati [...] Non ho letto né tantomeno leggerò ora il libro di Carrisi, dopo aver visto il suo "prodotto audiovisivo" (chi la fa l'aspetti!). Il gioco del suggeritore: Amo i libri di Carrisi, trovo che sia uno scrittore straordinario, ma ritengo che questo libro in alcuni punti non sia proprio ben riuscito. Questa volta la regia è più disinvolta, così come è più sicura la direzione degli attori: Toni Servillo, coprotagonista nel ruolo di Genko come lo era ne La ragazza nella nebbia, è qui più controllato e meno gigione, e Dustin Hoffman nei panni del dottor Green mette a frutto la sua lunga esperienza di interprete raffinato. Anche il secondo film è tratto da un suo romanzo, che gli dà il titolo "L'uomo del labirinto", un dedalo mentale e fisico in cui si trovano richiusi i protagonisti e dal quale cercano di evadere, tornando alla realtà quotidiana. Se "La Ragazza..." poteva essere valutato acerbo nella regia ma onesto, come opera prima, questa seconda presuntuosa prova, se non fosse triste, [...] ” Clicca qui per leggere la scheda del nuovo libro di Donato Carrisi, il Gioco del Suggeritore edito da Longanesi. Dal romanzo allo schermo, nelle storie di Carrisi bisogna smarrirsi: paesini di montagna quasi dimenticati, città sospese in un'altra dimensione, dove regnano grattacieli, periferie, paludi. Che cosa è il gioco di cui si fa riferimento nel titolo? Inutile raccontare la trama già citata da altri, banalotta e mal sceneggiata, perché qui il vero problema è tutto il resto. Ma andiamo con ordine. Una regia più matura, sicura e disinvolta per la seconda prova da regista dello scrittore Donato Carrisi. Dettagli Toni Servillo e Dustin Hoffman la fanno da padrone in questa pellicola con due perfomance di altissimo livello. Vai alla recensione », Troppo buoni i "colleghi" Pakomachine e Jaylee, misericordioso Ruben con tre stelle! Tronfio e sostanzialmente privo di fantasia, il cinema di Donato Carrisi è l'espressione di una visione sclerotizzata del gioco mentale che presiede alle dinamiche più classiche del thriller. Vai alla recensione », Costretta a trasferirsi nel New Jersey, la quantomeno bizzarra famiglia Addams avrà i suoi bei grattacapi. Il gioco del suggeritore. Chi più di uno scrittore può rendere al meglio in un film la propria fatica letteraria? Vai alla recensione », Frank dovrebbe fare causa. Il gioco del suggeritore Donato Carrisi ecco la copertina e la descrizione del libro libri.tel è un motore di ricerca gratuito di ebook (epub, mobi, pdf) Libri.cx è un blog per lettori, appassionati di libri. Ancora non sappiamo nulla sulla vera identità del Suggeritore, quindi aspettiamo il sequel, ma ancora una volta il mistero si è dipanato su un nuovo aspetto sociologico: ovvero il lato oscuro dei social network, spesso trattato con un’aura irrealistica dall’autore quando estrapolata da un contesto rigorosamente fantascientifico. Nel caso di Carrisi, i pixel dell’iperspazio diventano più realistici se il giocatore, prima di entrare, ingerisce una droga conosciuta come Lacrima d’angelo, e perciò qualcuno offrirà a Mila la pillola del trip (se veramente vuole andare avanti) come Morpheus in Matrix. La polizia lo chiama “Enigma“, ma la Shutton deve rivolgersi a Mila: vuole convincerla a tornare in attività per scoprire il mistero sull’identità di…. Il film è ricco di colpi di scena per cui non appena si è convinti di essere giunti alla soluzione dell'enigma, improvvisamente si avvicendano nuovi punti interrogativi e nuove piste da seguire, finché non si giunge al più classico [...] Mila soffre di alessitimia (il cosiddetto analfabetismo emotivo): era questa la caratteristica vincente che l’aveva resa la “cacciatrice di persone scomparse” numero uno. Vai alla recensione », Incuriosito dal titolo, acquisto il DVD. Gli attori recitano come fossero doppiatori, la ragazza Samantha  Ricoverata, evidentemente ancora sotto sostanze stupefacenti, la giovane donna stenta a ricordare particolari della sua detenzione, stimolata dalle domande del profiler dottor Green, incaricato di studiare il suo caso ("la caccia non è la fuori ma dentro la tua mente. Attenzione. I suoi genitori sono da tempo morti, ed è sola al mondo. Una regia più matura, sicura e disinvolta per la seconda prova da regista dello scrittore Donato Carrisi. Chi si agita per lei è Bruno Genko (Toni Servillo), un detective del ramo recupero crediti, con il senso di colpa per non essersi allora occupato del caso e intenzionato a scoprire il colpevole del crimine che si è ripetuto [...] La speranza. Insomma, un “suggeritore” e, purtroppo per lei, Mila ne ha già incontrato uno: il padre di sua figlia! Ne Il gioco del suggeritore compaiono poliziotti indiani, tedeschi, ecc) credo nella società multietnica e quindi la ripropongo, disegno quello che vorrei vedere. Limitandomi alla sola pellicola non posso altro che sottoscrivere la recensione "Nuovo Cinema Inferno": questo film è un accozzaglia di situazioni/citazioni che dovresti [...] A fare da specchio virtuale alla “sala dei passi perduti” del Limbo con le foto appese delle persone scomparse, ci pensa appunto Joshua. Il gioco del suggeritore (2018), l’ultimo romanzo di Donato Carrisi, terzo del fortunato ciclo di Mila Vasquez, è anche quello che più si collega al suo primo e più celebre: quel Suggeritore che qui torna sin dal titolo. Chi mi ha stupito particolarmente è Valentina Bellè, bravissima. E' l'amico immaginario che salva Donnie Darko da morte sicura, quando il motore di un aereo precipita sulla sua cameretta. Il gioco del suggeritore - Una trama fitta e intricata; un delitto frutto di una mente distorta, capace di manovrare chi è più debole. Film confuso e ingarbugliato, ricco di inutili dettagli che impegnano le menti senza condurre a nessun punto. Probabilmente, ma è una mia illazione, la presa diretta abbisogna di attori che ARTICOLINO bene le parole, insomma, manca forse un uno studio della [...] Nella sua attività letteraria ha dato vita a due cicli importanti: quello di Mila Vasquez (dal suo personaggio ricorrente e a cui appartiene anche "Il suggeritore") e quello di Marcus e Sandra (il cui primo volume è "Il tribunale delle anime"). Storie, mondi, immagini che hanno qualcosa da aggiungere al panorama generale. Solo alla fine, insieme ad un sospiro di sollievo, si prende consapevolezza di aver sprecato energia, tempo e soldi del biglietto. A caratterizzare la sua seconda opera è la scelta del cast, perché se trovare Toni Servillo nei panni dell'investigatore privato non è una sorpresa visto che con questo straordinario attore aveva già lavorato nel film La ragazza nella nebbia, rappresenta uno straordinario successo avere nella partita un mostro sacro come Dustin Hoffman. Ma sulla zona imperversa un violento temporale, e la prima pattuglia disponibile riesce a giungere soltanto ore dopo. La direzione, solo discreta, riesce a trasmettere la giusta dose di inquietudine e invoglia ad incedere nel racconto, malgrado in alcuni passaggi fatichi a padroneggiare uno script complesso in partenza. E in effetti quella che ha inizio è una caccia al tesoro, in cui a cercare il colpevole non è solo il dottor Green ma anche Bruno Genko, un investigatore privato in procinto di morire tormentato dal senso di colpa per non aver saputo salvare Samantha all'epoca del suo rapimento. Un copia e incolla di film famosi, forse anche il romanzo è così. Bisogna avere un sacrosanto timore dei conigli, soprattutto se giganti, come aveva già dimostrato il bellissimo Donnie Darko e come conferma L'uomo del labirinto. Si lascia comunque guardare grazie a quei due mostri sacri protagonisti della pellicola. Di conseguenza capita che, durante una cena o davanti ad una birra, si senta parlare di Indivisibili, Lo chiamavano Jeeg Robot, Dogman, Suburra, Reality, Tito e gli alieni piuttosto che dell’ultima, solita, patinata pellicola [...] Tali difetti, seppure attenuati,  emergono anche nel nuovo film. Di gran lunga meglio la prima, mentre dietro la macchina da [...] Cast scadente, ad eccezione di Tony Servillo e Dustin Hoffman che si trovano però, irrimediabilmente avvolti in una nebbia di cliché, mediocrità e un velo di "no-sense" [...] 1 dicembre. Ottobre 2017 Arriva nelle sale La ragazza nella nebbia, il film evento dell’anno, con Toni Servillo, diretto da Donato Carrisi, David di Donatello per il miglior regista esordiente**. Classico film di genere diretto in modo mediocre. Ha lasciato il suo lavoro di cacciatrice di persone scomparse e si è ritirata a vivere un'esistenza isolata in riva a un lago, con la sola compagnia della figlia Alice. Recensione: LA CASA SULL'ARGINE di … La struttura labirintica della narrazione, legittimata fin dal titolo, può affascinare ma anche confondere, e crea un effetto straniante che è consono alla storia, ma mette a dura prova chi tenta di seguire le contorsioni della trama. Una nota di merito particolare va alla costruzione del sonoro, che crea effetti acustici percepibili in sala. [...] Ho la sensazione che Carrisi si senta Lynch ma ahimè è Bombolo. Vai alla recensione », "L'uomo del labirinto" è la seconda prova alla regia dello scrittore Donato Carrisi che adatta nuovamente un suo best seller. Il gioco del suggeritore è un libro di Donato Carrisi pubblicato da Longanesi nella collana La Gaja scienza: acquista su IBS a 25.60€! con Toni Servillo, Dustin Hoffman, Valentina Bellè, Vinicio Marchioni, Caterina Shulha. non metto una stella perché lo spunto per fare qualcosa di diverso e prendersi dei rischi lo trovo comunque meritevole. Dieci sono anche gli anni passati da quando Mila ha partorito Alice, una figlia che non sente di amare a causa della sua impossibilità a provare i comuni sentimenti umani. di vedere un determinato personaggio. ", ripete Samantha. Il film precedente era La ragazza nella nebbia (da me recensito),  nel quale si ravvisava una certa ingenuità e poca scioltezza e professionalità nella regia. Finito di leggere: giovedì 19 settembre 2019. Vai alla recensione », Partiamo col dire che non ho letto (e non ho nessuna intenzione di farlo) il libro, quindi non ho idea se ci sia qualcosa di diverso, qualcosa di meglio o peggio o qualcosa di inesistente nel romanzo rispetto al film. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Nel mio caso piena anche se non molto grande, tutti perplessi,quando non annoiati alla disperata ricerca di una seppur lieve logica nei fatti peraltro criminosi. - Italia, Un film con Toni Servillo, Dustin Hoffman. e in DVD Il regista è uno scrittore ed è meglio che faccia lo scrittore, né lo sceneggiatore tantomeno il regista. Ottobre 2017 Arriva nelle sale La ragazza nella nebbia, il film evento dell’anno, con Toni Servillo, diretto da Donato Carrisi, David di Donatello per il miglior regista esordiente. Stavi cercando il gioco del suggeritore al miglior prezzo? Primavera 2013 La protagonista del Suggeritore torna nel bestseller L’ipotesi del male. Fedele al romanzo, ambizioso, difettoso, ambientato in un tempo e in luogo indefinito, L'uomo del labirinto mostra evidenti [...] Una realtà parallela condivisa dai “giocatori” serial killer o sedicenti tali. Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Vai alla recensione ». Vai alla recensione », Thriller di notevole fattura. Durante la presentazione del film abbiamo avuto modo di intervistare il regista e il cast e di domandargli se è previsto o meno un film su Il suggeritore. Vai alla recensione », Una mattina d'inverno la tredicenne Samantha Andretti viene rapita mentre sta andando a scuola. Una interpretazione di tutti magnifica. Gli incubi hanno la forma di un coniglio gigante. Cast completo Metodi più tradizionali toccano all'investigatore anche alla ricerca di un suo personale riscatto visto che quando venne rapita la ragazza non riuscì a risolvere il caso. Dicembre 2017 Esce L’uomo del labirinto, che conquista nuovi e sempre più numerosi lettori. A tentare con lei di ricostruire l'accaduto c'è il Dottor Green (Dustin Hoffman), mentre un investigat [...] Dopo l'esordio con La ragazza nella nebbia Donato Carrisi torna dietro la cinepresa per portare sul grande schermo un altro suo best seller, L'uomo del labirinto. . La ragazza torna dalla nebbia: l'avevano rapita, da adolescente, come tanti, ma è fuggita. Interpretazione di entrambi fantastica. Basta un guizzo dello sguardo, l'irrigidirsi di un muscolo facciale, il piegarsi di un angolo della bocca, per comunicare emozioni che ad altri richiederebbero pagine e pagine di copioni. A cercare di capire come poter catturare il suo rapitore che la vessava e puniva mascherato con una testa di coniglio bianco in un interminabile labirinto due personaggi molto diversi per approccio e istinti: da un lato il dottor Green che ha il volto a volte bonario a volte severo di Hoffman e dall'altro quello di un investigatore privato, Bruno Genko, che è invece Servillo, consapevole che è all'ultima caccia non solo della sua carriera ma anche della vita, visto che è incalzato da un male incurabile. Una regia più matura, sicura e disinvolta per la seconda prova da regista dello scrittore Donato Carrisi. Le strade sempre uguali si inoltrano nei boschi, cieli infuocati illuminano l'orizzonte aspettando l'apocalisse. Il quale attinge dalla sua stessa produzione letteraria portando sul grande schermo «L'uomo del labirinto», episodio intermedio di una tetralogia cominciata con «Il suggeritore» e conclusa da «Il gioco del suggeritore». su IBS.it. Vai alla recensione », Due grandissimi attori, Toni Servillo e Dustin Hoffman per un film che ho trovato molto, molto nebuloso, se si può , ancora più nebuloso de " La ragazza nella nebbia ";  a tratti anche un pò noiosetto. Se l’assistente sociale interpretata da Jennifer Lopez in The Cell usava la tecnologia per proiettarsi nella mente di un solo maniaco, il mondo virtuale esplorato da Mila è stato inizialmente progettato dai programmatori come costrutto utopico ma è finito per diventare l’universo psichico condiviso dei peggiori serial killer in circolazione. Premetto che leggo sempre con piacere i libri di Carrisi e mi piacciono molto, ma i suoi lavori cinematografici non mi piacciono molto. Un film Vai alla recensione », Una ragazza viene rapita. Uscita cinema mercoledì 30 ottobre 2019 Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Un film con Toni Servillo, Dustin Hoffman, Valentina Bellè, Stefano Rossi [II], Caterina Shulha. | Thriller, +13 Ottobre 2017 Arriva nelle sale La ragazza nella nebbia, il film evento dell’anno, con Toni Servillo, diretto da Donato Carrisi, David di Donatello per il miglior regista esordiente. Vai alla recensione », Mi dispiace essere rimasto così deluso perché La ragazza nella nebbia mi era piaciuto molto. Lo scopo, consapevole o meno, mi è sembrato colpire psichicamente lo spettatore attraverso “colpi di scena", con personaggi [...] Vai alla recensione ». Segregata in un sotterraneo, sottoposta a giochi sadici dal suo rapitore. Il “gioco” cui fa riferimento la prima parte del titolo si rifà per l’esattezza a un videogame, a un avanzato e al contempo datato sistema di realtà virtuale conosciuto come Due o Altrove. Vai alla recensione ». La risposta pende verso la seconda congettura, considerando la prima adesiva al titolo del film (uscita 30 ottobre in sala) e agli strati sostanziali della sua storia e l'altra al suo sostrato, al suo background se così vogliamo chiamarlo. È molto di più: è una storia che non dà tregua, che esplora la zona grigia fra il bene e il male fino a cogliere l'ultimo segreto, il minimo sussurro. Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi, la paura al tempo di Internet. Egli è stato rinchiuso in una cella dipinta di rosa che richiama alla nostra mente la stanza rosa in cui la dottoressa Ellie Staple raduna le tre persone speciali “convinte” di essere supereroi nell’istituto mentale di Glass, ultima fatica di M. Night Shyamalan. POST AGGIORNATO il 26.07.2020. L'invio non è andato a buon fine. O per lui dovrebbe fare causa il regista Richard Kelly, una carriera tutta in discesa: dopo Frank con le orecchie da coniglio non è riuscito più a inventare niente di interessante. Prossimi arrivi!!! A mio modo di vedere interpreta il personaggio più complesso, il cardine sul quale [...] Un buon sabato sera, un buona pizza, una bella compagnia e un buon film. Nel secondo film del giallista Carrisi tratto da un proprio romanzo, infatti, lo psicoanalista Hoffman e il detective Servillo si sfidano a distanza in un intreccio tanto pretenzioso e compiaciuto sul piano estetico-formale [...] ... C'è un'unica persona in grado di svelare il messaggio celato dentro al male, ma quella persona non è più una poliziotta. Servillo e Hoffman favolosi ma sfruttati male dall'improvvisato regista. Uno dei quattro volumi che compongono il ciclo di Mila Vasquez iniziato con Il suggeritore e concluso con Il gioco del suggeritore. Forse chi ha scelto quel cartone per lei, aveva un fine opposto. Riusciranno a trovare il cattivo, di cui si sa solo che va in giro travestito da coniglio? Ovvero una prigione-grattacielo dove i detenuti vengono divisi per pericolosità man mano che si sale verso l’alto: i colletti bianchi e i più docili ai primi piani, i delinquenti e i criminali seriali ai piani più alti.