PER SAPERNE DI PIÚ: La privacy dei bambini su Facebook calpestata da genitori vanitosi e narcisisti COME EVITARE I PERICOLI DI INTERNET. Gli adolescenti di oggi sono sempre più dipendenti dai social, iniziano a navigare in rete troppo presto (a 11 anni ricevono il primo smartphone), frequentano siti pornografici (un ragazzo su cinque), e vivono quotidianamente episodi di cyberbullismo (più di uno su 10). Il cyberbullismoè una forma di bullismo intesa a danneggiare una o più persone tramite l’utilizzo di strumenti telematici, come ad esempio: internet, social network, e-mail, sms. In Italia si parla di bullismo da oltre vent’anni. Ci troviamo, perciò, di fronte ad atti illeciti e Secondo Internetsafety101.org, il 90% dei teenager attivi sui social media ha ignorato atti di bullismo di cui sono stati testimoni, mentre un terzo è stato esso stesso vittima di cyberbullismo. In questo articolo cercherò di tracciare un breve prontuario per genitori ed insegnanti che sempre più spesso si trovano ad affrontare il fenomeno del cosiddetto “cyberbullismo”. Tali atti di molestia avvengono tramite e-mail, facebook , twitter. Cyberbullismo e altri pericoli del web”, campagna biennale del Moige per un utilizzo corretto e sicuro di Internet E’ ancora per qualche giorno a Roma “Non cadere nella rete! Non solo, usiamo internet anche per lo studio e informarci su tante tematiche, anche quelle di cui ci imbarazziamo un po’ o anche per rifugiarci da una realtà che non è propriamente una passeggiata.. Ma attenzione ragazzi! Conoscere i pericoli del web e i meccanismi sporchi che si celano dietro la rete è un modo per riuscire a difendersi dal cyberbullismo. I social fanno parte della nostra vita ed è uno dei modi per restare in contatto con gli altri, specialmente in questo periodo. ... anche di terze parti, per il monitoraggio dei dati di navigazione per analisi, profilazione e marketing. Di seguito i sette principali rischi che corrono i bambini navigando sulla rete: 1/ Cyberbullismo. Circa il 32% crede che i governi dovrebbero essere responsabili di porre fine a questo fenomeno, il 31% ritiene che dovrebbero esserlo i giovani e il 29% le società di internet. Ancora secondo l’Unicef, il 71% di coloro che hanno risposto al sondaggio crede che il cyberbullismo si verifichi soprattutto sui social network. Non bisogna sottovalutare che Internet è un mondo virtuale ma con pericoli reali, sebbene le azioni vengano percepite come impersonali e non arrecanti danni a sé o agli altri.In particolare, è bene conoscere i rischi legati ai social network, per capire come evitarli: phishing, sextortion, cyberbullismo sono fenomeni puniti dalla legge, a proposito dei quali è necessario informare … Il supporto e l’aiuto di genitori ed insegnanti, in questo caso, risulta fondamentale per far fronte alle minacce che arrivano dal web. Vediamo insieme cos’è… Quindi, un bambino può difendersi dagli atti di cyberbullismo ma è possibile prevenire la diffusione di foto o video imbarazzanti, magari frutto di uno scherzo? I giovani e i pericoli di internet: il cyberbullismo. ... - Pericoli di Internet - Psicologo Online - Studio di Psicologia Milano - Psicologo Autismo Milano - Psicologo Bambini Milano - Dott. E i genitori ignorano la maggior parte dei pericoli del web. Il cyberbullismo, in genere, mette in atto un’aggressivitàche si può sostanziare sia in comportamenti sistematici di prevaricazione e molestie, quanto in una vera e propria violenza verbale e psicologica. Cyberbullismo: l’intervento di Michele Facci al Wired Next Fest 2017 a Milano! Oggi, con la diffusione dell’utilizzo di internet da parte dei ragazzi nativi digtali, attraverso i cellulari e i tablet, il fenomeno si è esteso agli spazi social, venendo così definito cyberbullismo.. Spesso genitori e insegnanti si trovano impreparati a svolgere un ruolo di guida per i ragazzi che utilizzano queste tecnologie.