Se vuoi aggiornamenti su Agguato a Monte Sant’Angelo: ucciso il pregiudicato Michele Alfieri, pista faida del Gargano inserisci la tua email nel box qui sotto: Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni Ma anche tanti cittadini degli altri paesi del Gargano. OMS: “Non ci sono elementi per dire che è più grave”. In questo vecchio articolo della Gazzetta del Mezzogiorno si parla dell’origine della faida…. Nelle carte dell’indagine spunta anche Silvestri, come anticipato da l’Immediato dopo il blitz. Lo Stato sta investendo tanto per la pubblica sicurezza", Emessi i francobolli augurali e in questi giorni sono cominciati i servizi marcofili, Quotidiano online registrato presso il Tribunale di Foggia, n. 3/2014 Società editrice: iMEDIA srls Un altro capitolo della faida del Gargano. (In alto, Lombardi, Ricucci, Scirpoli, Gentile, Quitadamo, Miucci e Silvestri; sullo sfondo, l’udienza in Corte d’Assise). NO FAIDA DAY a Monte Sant'Angelo. Il Castello di Monte Sant’Angelo è situato nell’omonimo paese, in provincia di Foggia. Senza trascurare altre eventuali piste, è questa la chiave di lettura che gli investigatori danno dell’agguato in cui ieri sera è stato ucciso a colpi di arma da fuoco il pregiudicato Michele Alfieri, 35 anni. Questo fatto di sangue apre però nuovi scenari criminali. Probabilmente era andato lì per fare dei servizi, forse per mettere l’acqua nel radiatore della sua Opel nera. Subito dopo si consegnò alla giustizia e venne condannato a cinque anni e mezzo. Monte Sant'Angelo - Papa Giovanni Paolo II pellegrino al Monte Gargano - 24 maggio 1987. Il questore: "Qui ci sono stati rinforzi strutturali. Un progetto per promuovere i piccoli comuni. "Abbiamo registrato segnali positivi e dobbiamo andare in questa direzione per affrancare il territorio dalla morsa mafiosa", Conferenza stampa congiunta dei vertici delle forze di polizia in Capitanata. Cosa che non fece Lombardi, passato a guidare il clan denominato dagli inquirenti “Lombardi-Ricucci-La Torre”, ormai da tempo in guerra con i Li Bergolis-Miucci. Il pregiudicato Giuseppe Silvestri è stato colpito alle 5 di mattina mentre si trovava a bordo della propria auto. Nella Corte d’Assise del tribunale di Foggia (giudice Antonio Civita), il maggiore dei carabinieri del Ros, Nicola Gargini ha ripercorso le tappe della faida tra montanari. Previste anche le partecipazioni di don Luigi Ciotti (presidente dell’Associzione “Libera”) e del … Questi venne catturato tre anni e mezzo dopo, nell’agosto 1992, con l’accusa di aver deciso il duplice omicidio dei suoi avversari di sempre: condannato a 25 anni di reclusione in primo grado, venne assolto nel 1995 dalla Corte d’assise d’appello di Bari. Porter Francis. Lo si può dedurre dal fatto che il suo cadavere, col volto sfigurato, è stato trovato nei pressi della sua auto che aveva il cofano motore aperto e lì accanto una tanica d’acqua. Monte S.Angelo, pregiudicato morì per faida tra clan: 2 arresti. Nella masseria dell’uomo, infatti, si sarebbero tenuti incontri tra il boss dei montanari e soggetti vicini alle ‘ndrine calabresi con le quali i garganici erano in affari. Alla quale ha fatto da cornice la presenza, tra gli altri, di don Luigi Ciotti e Nichi Vendola. La Faida del Gargano, che ha come protagoniste due famiglie di Monte Sant’Angelo, i Primosa e gli Alfieri, ha prodotto nel corso di una trentina d’anni, 35 omicidi. Monte Sant'Angelo (Mónde in dialetto locale) è un comune italiano di 11 741 abitanti della provincia di Foggia in Puglia, celebre per il santuario di San Michele Arcangelo (patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO), meta di pellegrinaggi dei fedeli cristiani sin dal VI … Monte Sant'Angelo, sede del Parco Nazionale del Gargano e Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, è famosa in tutto il mondo per il celebre Santuario di San Michele Arcangelo, meta di pellegrinaggi dei fedeli cristiani, sin dal VI secolo. MONTE SANT’ANGELO (FOGGIA) Duemila, forse anche tremila persone. Nessuno ha mai voluto che se ne andasse nessuno e, voglio ribadirlo, non siamo chiusi a nessuna adesione o candidatura. Foggia, 44enne ucciso in strada a fucilate: riesplode la faida di Monte Sant'Angelo. Tutto il Gargano sfilerà in corteo per "gridare" il proprio dissenso a tutte le forme di criminalità. Fisc. Da il Corriere del Mezzogiorno: Francesco era il capo storico della famiglia Li Bergolis (anche nota col nome Libergolis), protagonista dalla fine degli anni Settanta di una faida che ha insanguinato le vie del Gargano, con addentellati in Piemonte e in Lombardia (…). Un viaggio nella storia della mafia garganica. Blogo è un periodico telematico reg. Su Teleradioerre si, Un altro capitolo della faida del Gargano. Una truffa da 430mila euro, Università di Foggia: nasce l’UnifgMag, il nuovo magazine di Ateneo. Una faida nella quale Ciccilo Li Bergolis aveva perso quasi tutti i parenti più stretti: i fratelli Giuseppe e Pasquale, l’unico figlio maschio Matteo, ucciso il 2 marzo del 1992 e i cognati Matteo e Antonio Ciucci, assassinati rispettivamente il 14 gennaio e il 14 agosto del 1993. Variante inglese del Covid trovata in altri 5 Paesi. NO FAIDA DAY a Monte Sant'Angelo. L’uomo, in videoconferenza da Voghera, è accusato di aver organizzato ed eseguito l’omicidio di Giuseppe Silvestri “l’Apicanese”, ucciso a colpi di fucile il 21 marzo 2017. Il questore: “Da soli non possiamo farcela e il silenzio non ci aiuterà. Giuseppe Silvestri, inserito nella sanguinosa faida di Monte Sant’Angelo, era ritenuto uno dei fiancheggiatori del boss Giuseppe Pacilli, alias “Peppe u’ montanar” arrestato nel maggio del 2011 dopo una latitanza di due anni e due mesi quando era nella lista dei 30 ricercati di … Tra gli accusati, Gennaro Giovanditto, il sicario che secondo gli … Infine, sui rapporti con i mattinatesi, il teste ha ricordato un incontro nella masseria di Antonio Quitadamo alias “Baffino” tra quest’ultimo, Scirpoli, Francesco Notarangelo detto “Natale” e lo stesso Lombardi: per gli investigatori tutti appartenenti al gruppo contrapposto a quello dei Li Bergolis-Miucci. Una partecipazione straordinaria. Senza trascurare altre eventuali piste, è questa la chiave di lettura che gli investigatori danno dell’agguato in cui ieri sera è stato ucciso a colpi di arma da fuoco il pregiudicato Michele Alfieri, 35 anni. Di questo periodo è senz’altro una torre superstite quadrangolare, situata nel cortile. relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi L'eccidio di Monte Sant'Angelo fu una strage nazifascista compiuta il 4 maggio 1944 sul Monte Sant'Angelo, nel comune di Arcevia , nella quale vennero uccisi 63 tra civili e partigiani italiani. L’omicidio è avvenuto nel pieno centro di Monte Sant’Angelo (Foggia). “Nell’immediatezza – si l… Sito Istituzionale del Comune di Monte Sant'Angelo - Piazza Municipio, 2 - 71037 Monte Sant'Angelo (FG) - (Codice Istat 71033) Telefono 0884.566200 fax 0884.566212 (Centralino 0884.566111) P.I. Una assoluzione che si trasformò di fatto nella sua condanna a morte, poichè Pasquale Libergolis il 16 giugno del 1995 fu ucciso in un agguato a Monte Sant’Angelo. Il carabiniere ha tirato in ballo la recente operazione “Friends” che ha portato all’arresto di Miucci e soci per droga. Il militare interrogato dal pm della DDA Ettore Cardinali e, in seguito dai legali di Lombardi, ha evidenziato il coinvolgimento di Silvestri in vicende di mafia. La guerra sarebbe cominciata alla fine degli anni settanta per questioni di abigeato, furto di bestiame, ma poi è diventata una vera e propria guerra per il controllo del territorio tra le famiglie, dicono gli investigatori, dei Libergolis e degli Alfieri-Primosa. Michele Alfieri assassinò la mattina del due marzo 1992 in piazza a Monte Sant’Angelo, con sette colpi di pistola Matteo Libergolis, figlio maschio di Ciccillo. Comune di Monte Sant'Angelo Piazza Roma, 2 | 71037 Monte Sant'Angelo (FG) | Tel: + 39 0884 566200 P.IVA: 00463970715 | E-mail PEC: protocollo@montesantangelo.it Sentenza prevista entro l’estate. Follow. Quasi tutta Monte Sant’Angelo. La guerra degli anni ottanta tra Pasquale Libergolis da una parte ed i fratelli Alfieri dall’altra, culminò il primo marzo 1989 con l’assassinio di Peppino e Pietro Alfieri, compiuto ad un mese circa da un agguato al quale era miracolosamente riuscito a sfuggire Pasquale Libergolis. 1 Inquadramento storico locale. Picco di “codici rossi”, 629. Inoltre indagini dell’epoca fecero emergere assidue frequentazioni tra Silvestri e Ludovico Pacilli (fratello dell’ex superlatitante Peppe U’ Montanar) in un contesto malavitoso guidato da Francesco Li Bergolis“. Tutte questioni che la difesa ha provato a smontare in quanto ritenute mere deduzioni investigative, non comprovate da condanne per mafia a carico dell’imputato. Il tutto in un paese di 16mila anime. La disponibilità di quella masseria ha evidenziato, semmai ce ne fosse bisogno, gli stretti rapporti tra l’Apicanese e i Li Bergolis-Miucci. Monte Sant'Angelo: arrestato l'ex latitante della faida del Gargano Miucci. Data: 23.02.2010 Il 25 febbraio a Monte Sant’Angelo, alle ore 17.30, si terrà una manifestazione cittadina per dire NO ALLA FAIDA, che da troppo tempo insanguina questo territorio. L’omicidio è avvenuto nel pieno centro di Monte Sant’Angelo (Foggia). 0:48 ... NO FAIDA DAY a Monte … E il 26 ottobre scorso sempre a Monte Sant’Angelo venne ucciso anche il fratello, Francesco Li Bergolis, allevatore 67enne, detto “Ciccillo”. Il processo a Lombardi e Zino riprenderà a inizio marzo con l’esame del perito sulle trascrizioni e l’interrogatorio di un maresciallo dei carabinieri. Gargini ha ricordato che “A’ Carpnese” fu pizzicato già nel 2008 per l’assalto a un blindato a Bergamo. In 30 anni la faida del Gargano ha causato 35 omicidi, diversi casi di lupara bianca e tentativi di omicidio. E Lombardi? Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie, Nelle carte dell’indagine spunta anche Silvestri, come anticipato da, rischia una pesante condanna alla luce della presenza di tracce del suo Dna nelle cartucce usate dai killer, Ok alla manovra di bilancio in Puglia, il ‘sì’ in nottata con sostegno del M5S: 21 mln per Covid e 20 per i Consorzi di bonifica, Avevano lavoro e proprietà ma intascavano reddito di cittadinanza, 63 famiglie beccate a Foggia. Al No Faida Day parteciperanno oltre al circolo Legambiente FestambienteSud di Monte Sant’Angelo, tutti gli altri circoli territoriali di Legambiente, con una folta delegazione. Il prefetto: “Comunità si sta svegliando”, Nel borgo di Deliceto l’annullo filatelico alla presenza dei vertici di Poste Italiane. Conley Tahj. Una guerra caratterizzata da numerose testimonianze rese alle forze dell’ordine, in contraddizione rispetto al “Niente vidi, niente sacciu, niente sentii”di molti mafiosi. La lunga scia di sangue comincia nel 1978 con l’omicidio di Lorenzo Ricucci. Lombardi rischia una pesante condanna alla luce della presenza di tracce del suo Dna nelle cartucce usate dai killer. "L'assurda sentenza del 22.5.2018 del Tribunale del Lavoro di Foggia, e la sua conferma in appello il... Continua a leggere Gargano Best Dining in Monte Sant'Angelo, Province of Foggia: See 6,565 Tripadvisor traveler reviews of 41 Monte Sant'Angelo restaurants and search by cuisine, price, location, and more. Il Castello di Monte Sant'Angelo Il Castello sotto Federico II Secondo alcune testimonianze storiche, le prime tracce dell’esistenza di un castello a Monte Sant’Angelo risalirebbero … Trib. Quella che era stata una faida tra allevatori di Monte Sant’Angelo si spostò presto in Lombardia, con una evoluzione che non ha trascurato gli interessi economici. Gargano: riapre galleria Monte Saraceno, boom di turisti tra Mattinata e Monte Sant'Angelo. Agguato a Monte Sant’Angelo: ucciso il pregiudicato Michele Alfieri, pista faida del Gargano. It is the oldest shrine in Western Europe dedicated to the archangel Michael and has been an important pilgrimage site since the early Middle Ages. P.IVA 03942360714, Mafia Gargano: odio e alleanze tra clan di Monte Sant’Angelo, Vieste e Mattinata. “Rimase ferito in un agguato nel 1993 mentre suo padre Pasquale fu ucciso nel 2000 – ha esordito il maggiore -. Puglia Reporter. Per la faida di Monte Sant' Angelo le visite ai defunti a giorni alternati FOGGIA - A metà strada tra storia cruda e leggenda paesana, tra documenti scartabellati dagli archivi della locale stazione dei Carabinieri e voci bisbigliate nei stretti vicoli del comune garganico, la faida di Monte Sant' Angelo non si ferma nemmeno il giorno dei morti. Infine, sui rapporti con i mattinatesi, il teste ha ricordato un incontro nella masseria di, Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. L’anziano boss era arrivato da solo in una sorta di masseria che funge anche da deposito di attrezzi. 5 years ago | 2 views. Inoltre “A’ Carpnese” era strettamente collegato a Ricucci con il quale condivideva la stessa dimora a Siponto”. 00463970715 Cod. L’uomo finì in manette insieme a personaggi di spicco del clan dei mattinatesi come Francesco Pio Gentile e Francesco Scirpoli. Playing next. Zanasi ai fuoriusciti: “Rientrate”, Mafia foggiana, città inizia a reagire. FOGGIA – Agguato letale a Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia, nel tardo pomeriggio dell’11 novembre. Lo fece – dichiarò agli inquirenti – per vendicare la morte del padre Peppino ammazzato, insieme allo zio Pietro, nel marzo del 89. Senza trascurare altre eventuali piste, è questa la chiave di lettura che gli investigatori danno dell’agguato in cui ieri sera è stato ucciso a colpi di arma da fuoco il pregiudicato Michele Alfieri, 35 anni. Lo stesso si può dire di Omar Trotta, viestano ucciso a luglio 2017 nel suo locale mentre era in compagnia di Tommaso Tomaiuolo, quest’ultimo scampato misteriosamente alla morte e ritenuto sodale dei montanari. The Sanctuary of Monte Sant'Angelo sul Gargano is a Catholic sanctuary on Mount Gargano, Italy, part of the commune of Monte Sant'Angelo, in the province of Foggia, northern Apulia.. Roma, © Blogo 2011-2020 | T-Mediahouse P. IVA 06933670967 | 2.10.0, Variante virus, Pfizer e Moderna testano il vaccino. Browse more videos. In 15 avevano un’attività d'impresa o di lavoro autonomo già avviata all’atto della presentazione della domanda del RdC, "Attraverso questo strumento l'Università intende dare una uniformità al modo in cui veicola i propri valori", Il reggente: "Entro febbraio prossimo avremo un nuovo presidente. Procede spedito il processo a Matteo Lombardi alias “A’ Carpnese”, accusato di aver organizzato ed eseguito l’omicidio di Giuseppe Silvestri. Al vecchio capoclan è stata riservata un’esecuzione-simbolo: ucciso mentre era solo, nelle campagne di Monte Sant’Angelo, con colpi di arma da fuoco al volto, una perfetta esecuzione mafiosa. Dalla contrapposizione tra Li Bergolis e Primosa fino ai giorni nostri. In seguito, il castello passò ad Arrigo, figliolo del secondo Roberto il Guiscardo, il quale lo tenne fino al 1102, anno in cui il Duca Ruggero assediò e prese la città di Monte Sant’Angelo. Bisogna cristallizzare i nuovi accordi tra le famiglie degli allevatori del promontorio, in lotta dal dicembre del 1978. “Due fazioni nate in seguito alla spaccatura insanabile scaturita da Iscaro-Saburo”, ha concluso il maggiore con riferimento al maxi processo che accertò l’esistenza della mafia garganica, fino al 2011 derubricata a faida per questioni di abigeato. Basta revocare il recesso...", Paolo Sirna dopo la conferenza stampa di fine anno. Le due famiglie, infatti, denunciarono spesso i rivali davanti agli organi inquirenti. dell'informativa sulla privacy. Report. 9:58. Davanti al giudice, il maggiore dei carabinieri Gargini. Indice. Gargini ha inoltre sottolineato la fedeltà di Silvestri al clan dei montanari con il quale rimase alleato anche dopo la spaccatura con il gruppo di Mario Luciano Romito. History. Su Teleradioerre si legge che…. In tribunale un “viaggio” nella storia della grande faida, Inoltre “A’ Carpnese” era strettamente collegato a Ricucci con il quale condivideva la stessa dimora a Siponto”. Un altro capitolo della faida del Gargano. Gentile, nel frattempo, è stato ucciso in un agguato il 21 marzo 2019, Scirpoli è stato arrestato per un’altra rapina a portavalori, sempre in Lombardia ma a Bollate. Galli: “In Italia da settembre, blocco voli inutile ora”, Covid: ok a distribuzione vaccino dal 27 in Italia, incubo variante inglese, Firenze, svolta nel giallo della coppia fatta a pezzi: arrestata una donna. 1.1 Dalla fine della Prima guerra mondiale al fascismo; 83000870713 1:22. Il teste ha passato in rassegna le varie alleanze tra clan del Gargano, confermando la presenza di due fazioni: da un lato i Li Bergolis-Miucci alleati ai viestani del clan Iannoli-Perna, dall’altro i Lombardi vicini al clan Raduano, egemone nella città del Pizzomunno.