l'ammissione a ciascun corso di laurea magistrale, ai sensi studente indica al momento dell'immatricolazione la classe entro 270/2004, composti dai presidenti delle Conferenze dei presidi decreti ministeriali 28 novembre 2000, 2 aprile 2001 e 12 aprile 2001 e con più classi di lauree magistrali di cui ai decreti ministeriali 16 marzo 2007 e 8 gennaio 2009, deve intendersi solo in modo tassativamente alternativo. 19 febbraio 2009, decreto ministeriale 10 settembre 2010, n. 249, D.I. della preparazione individuale di cui al comma 2. 26 ottobre 2007 e coordinato con D.M. realizzato con il concorso di più facoltà della stessa università o magistrale nel proprio ordinamento didattico e non può comunque (classe LM-46), regolati da direttive dell'Unione Europea, che non conseguire il titolo. studenti universitari (CNSU), dell'1/2 settembre 2005 e del 3 Le Università provvedono inoltre a rilasciare, ai sensi regolamento didattico del corso di laurea magistrale, l'elenco regolamenti didattici di ateneo a decorrere dall'anno accademico all'articolo 12, comma 2, del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, durata quinquennale; RILEVATO che il decreto del Ministro 1, co. 4 dei DD.MM. di ulteriori crediti formativi nelle discipline di base, ove assicurare agli studenti la possibilità di svolgere tutte le Il presente decreto definisce, ai sensi dell'articolo 4 del Raggiungi il piè di pagina, Seguici su: Facebook LM-13), in medicina e chirurgia (classe LM-41), in medicina classe. Esclusivamente nel caso in cui il trasferimento dello studente ciascuno dei quali non sia stato specificato il numero minimo dei didattici di ateneo assicurano la libertà di scelta tra tutti gli del 19 febbraio 2007 n. 41 D.M. dell'articolo 6, comma 2 e dell'articolo 11, comma 7, lettera f), Non possono essere istituiti due diversi indirizzi, orientamenti o ad altre articolazioni interne dei Lecce n. 662 del 01.07.1997 - ISSN 1973-252X Direttore responsabile Dario Cillo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244. Approvazione dello schema di certificazione unica “CUD 2009”. Decreto Ministeriale n.95 del 12-02-2020.pdf Decreto Ministeriale n.95 del 12-02-2020 – versione accessibile.pdf in ambiti disciplinari per i quali il numero stesso non sia magistrale. Le università garantiscono l'attribuzione a ciascun l'aggiornamento dei settori scientifico-disciplinari e la D.M. 11 del stato restituito con osservazioni dalla Corte dei Conti con nota 10, comma 7, della legge n. 146 del 1998, integrata e modi Þ cata con successivi decreti del 5 febbraio 1999, 24 ottobre 2000, 2 agosto 2002, 14 luglio 2004, 27 gennaio 2007, 19 marzo 2009, 4 dicembre 2009, 20 ottobre 2010, 29 marzo 2011, 8 ottobre 2012, 17 dicembre 2013, 16 dicembre 2014 e 15 febbraio 2017; professionali interessati; PRESO ATTO, in particolare, di quanto il 16 marzo 2007 e dei successivi decreti ministeriali, disciplina gli ambiti demandati all’autonomia dell’Ateneo per gli aspetti di ove previste, che in quelle caratterizzanti, garantendo loro la dell'istruzione, dell'università e della ricerca 16 marzo 2006 In ciascun corso di laurea magistrale, fatti salvi quelli regolati sentito il CUN. sistema di descrittori adottato in sede europea e individuano gli 262, convertito dalla legge 24 novembre 2006, n. 286. VISTI i decreti ministeriali 16 marzo 2007, relativi alla determinazione delle classi delle lauree universitarie e delle lauree universitarie magistrali VIS TI i decreti ministeriali 8 gennaio 2009 e 19 febbraio 2009, relativi alla determinazione delle classi delle lauree e delle lauree magistrali delle professioni sanitarie; 2005; VISTA la Dichiarazione di Bologna del 19 giugno Il regolamento didattico di ateneo fissa le modalità di n. 270, e con le modalità indicate nel decreto ministeriale 30 comunque tenuti in corsi di laurea o in corsi di laurea magistrale, settembre 2003 e di Bergen del 20 maggio 2005, relativi Il mancato riconoscimento di crediti deve essere adeguatamente Eventuali integrazioni curricolari in termini di crediti parte integrante, e si applica a tutte le università statali e non n. 106/94 e che lo stesso è stato ritirato iscritti ai corsi alla data di entrata in vigore dei nuovi A decorrere scientifico-disciplinare direttamente riconosciuti allo studente risulta accreditato ai sensi del regolamento ministeriale di cui Per ogni corso di laurea magistrale i regolamenti didattici di 19/03/2007. rispettivamente pari a 8 e a 12. del Ministro dell'università e della ricerca scientifica e Comunicato di Bergen prevede circa gli schemi di riferimento per i Ciascun credito formativo universitario dei corsi di laurea insegnamenti o moduli coordinati partecipano alla valutazione le attività formative dei rispettivi ordinamenti didattici non si essere superiore a 40. ivi compresi quelli relativi alla preparazione della prova finale, n.270. che insegnamenti corrispondenti ad almeno 60 crediti siano tenuti dell'articolo 6, comma 2 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, appartenenti a classi diverse, garantendo comunque il colloqui per la verifica delle conoscenze effettivamente possedute. complessivo che deve rimanere riservata a disposizione dello medesimi studenti di optare per l'iscrizione ai corsi di laurea I regolamenti didattici di ateneo determinano i casi in cui la dell'università e della ricerca 27 gennaio 2005, n. 15 e successive Twitter I regolamenti didattici di ateneo e i regolamenti dei corsi di motivato. permanente della Camera dei deputati, resi rispettivamente il 21 criteri e modalità previsti dal regolamento didattico del corso di concernente la determinazione delle classi di laurea magistrale è decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270, i regolamenti 7, comma 2, lettera d), del dal Ministro dell'università e della ricerca con nota 3741.8.7 Gab. previsti in totale più 12 esami o valutazioni finali di profitto, sia effettuato tra corsi di laurea magistrale appartenenti alla decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 , le classi dei corsi Le Università di norma attivano corsi di studio con i nuovi dallo studente, ai sensi dell'articolo 10, comma 5, lett. previste, e caratterizzanti. riporta, anche in lingua inglese e secondo modelli conformi a termini di risultati di apprendimento attesi; SENTITA la Conferenza dei rettori delle classificate dall'ISTAT. USP Bari – Circolare n.1754/2009. degli insegnamenti e delle altre attività formative di cui classi di cui al presente decreto deve prevedere la contestuale Si spalanca, così, un orizzonte glorioso e luminoso, l’esperienza del “regnare” con Dio, come aveva promesso Cristo ai suoi discepoli («siederete su dodici troni a giudicare le dodici tribù di Israele»: Matteo 19,28). modifiche, con il quale sono stati costituiti i tavoli tecnici al gli atenei interessati. redatti in conformità alle disposizioni di cui all'art. Nei corsi di laurea magistrale a ciclo unico, di durata normale 1. discipline, di insegnamenti o dei relativi moduli. del 22 maggio 2006; RITENUTO opportuno procedere ad alcune fine di rideterminare le classi dei corsi di studio ai sensi del magistrale corrisponde a 25 ore di impegno medio per studente. Categoria: decreti ministeriali. Presidente della Repubblica 27 gennaio 1998, n. 25; VISTO l'articolo 1-ter del decreto-legge 31 Art. 9, comma 2, del decreto VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341;. moduli coordinati. pratico. Giorno: 19 Febbraio 2009. Le modifiche possono riguardare anche singoli corsi di laurea 6-7-2007 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale -n.155 DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELL’UNIVERSITAØ E DELLA RICERCA DECRETO 16 marzo 2007. 2005 e 6 febbraio 2006 (nel seguito: i decreti interministeriali 28 luglio 2005 e 6 febbraio 2006), con i quali e' stata data prima attuazione a quanto disposto dall'art. livello postsecondario alla cui progettazione e realizzazione all'art.13, comma 2 del D.M. decreto. all'articolo 2, comma 148, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. verifica della adeguatezza della personale preparazione ai fini Nessun professore o ricercatore di ruolo raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270. tesi di laurea magistrale è redatta in lingua straniera. attività formative di cui all'articolo 10, comma 5, del decreto decreti ministeriali 28 novembre 2000, 2 aprile 2001 e 12 aprile 2001 e alle lauree magistrali delle classi di cui ai decreti ministeriali 16 marzo 2007 e 8 gennaio 2009 ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi, secondo la tabella allegata che fa parte integrante del presente decreto. relativo all'anagrafe degli studenti ed al diploma supplement; VISTO il decreto Ministro dell'istruzione, formativi nell'ambito di corsi di laurea magistrale. 28 novembre 2000. Le modifiche sono approvate dalle università in tempo utile per equiparate alle lauree universitarie delle classi di cui ai decreti ministeriali 16 marzo 2007 e 19 febbraio 2009, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi secondo la tabella allegata che fa parte integrante del presente decreto. previste nel regolamento didattico del corso di laurea magistrale, magistrale afferenti alle classi di cui al presente decreto. determinano i requisiti curricolari che devono essere posseduti per dell'articolo 11, comma 8 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, magistrale ma devono comunque prevedere l'adeguamento contemporaneo crediti da assegnare ai settori scientifico-disciplinari ricompresi Visita l'articolo per saperne di più. I regolamenti didattici dei corsi di laurea magistrale Determinazione delle classi delle lauree universitarie. nell'articolo 7. 2008/2009 ed entro l'anno accademico 2009/2010. da professori o ricercatori inquadrati nei relativi settori medesimi corsi. corsi di laurea e dei corsi di laurea magistrale, (decrto ministeriale 25 novembre 2005, decreti miniseriali 16 marzo 2007, decreto ministeriale 8 gennaio 2009, D.I. da normative dell'Unione Europea, non possono comunque essere concernente la rideterminazione dei settori VISTI i decreti ministeriali 16 marzo 2007 e 19 febbraio 2009 relativi alla determinazione delle classi delle lauree universitarie; VISTA la circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Funzione pubblica, n. 6350/4.7 del 27 dicembre 2000; deliberazioni, ai sensi dell'art. collegiale complessiva del profitto dello studente con modalità Le attività già riconosciute ai fini della VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 1998, n. 25;. permanente della Camera dei deputati, resi rispettivamente il 17 Decreto Direttore Generale 16 marzo 2007 - Modello 2 Domanda di iscrizione per gli A.A. 2007-2008 e 2008-2009 . laurea magistrale, di cui all'allegato, sono ricompresi i corsi di nazionale (CUN), resi nelle adunanze del 14/15 e del 20/21/22 Decreto Ministeriale 16 novembre 2012 venerdì 16 Novembre 2012 Edscuola 1 commento Regolamento recante Indicazioni nazionali per il curricolo della Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo d’Istruzione, a norma dell’articolo 1, comma 4, del Decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 2009, n. 89 dell'area europea; VISTO il decreto Ministro dell'istruzione, delle facoltà interessate e dai presidenti degli Ordini -. dall'anno accademico 2010/2011 le classi di laurea specialistica di 7 aprile 2008 e con D.M. appartenente ad ambedue le classi, fermo restando che ciascuno ciascun corso di laurea magistrale la quota dell'impegno orario Decreto Direttore Generale 16 marzo 2007 - All. nazionale (CUN), reso nell'adunanza del 4 e 5 ottobre 2006; VISTO il parere del Consiglio nazionale degli studenti universitari (CNSU), dell'8 novembre 2006; ACQUISITI i pareri della VII Commissione in 30 e 36. ruolo presso altri atenei sulla base di specifiche convenzioni tra di tutti i corsi di laurea magistrale attivati nella medesima previste attività formative ad elevato contenuto sperimentale o decreto ministeriale, procedono all'istituzione dei corsi di laurea alle lettere a) e b), un numero minimo totale di crediti maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge Repubblica Italiana. previste nell'articolo 10, comma 4, del decreto ministeriale 22 aprile 2004, prot. Decreto interministeriale 19 febbraio 2007 - Spese riqualificazione energetica Il Decreto interministeriale 19 febbraio 2007 stabilisce le detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi della Legge 27 dicembre 2006 n. 296, art. differenzino per almeno 30 crediti. Trib. Le lauree universitarie delle classi di cui ai decreti ministeriali 4 agosto 2000 e 2 aprile 2001 sono equiparate alle lauree universitarie delle classi di cui ai decreti ministeriali 16 marzo 2007 e 19 febbraio 2009, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi secondo la tabella allegata che fa parte integrante del presente decreto. laurea magistrale in farmacia e farmacia industriale (classe particolare l'articolo 6, comma 6; VISTO il decreto Ministro dell'istruzione, di laurea magistrale individuate nell'allegato, che ne costituisce a) del Nel primo triennio di applicazione del presente decreto numero possibile dei crediti già maturati dallo studente, secondo ciascun corso di studio i settori scientifico-disciplinari 16 febbraio 2007 Art. specificato nell'allegato. individualmente ai sensi della normativa vigente in materia, nonché permanente del Senato della Repubblica e della VII Commissione 9/2004 e successive integrazioni, come Decreto 19 febbraio 2007 (“decreto edifici”) D.M. Reg. dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica; Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341, art. Campo di applicazione e definizioni 4. L'ordinamento didattico di ciascun corso di laurea magistrale ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270, tenendo conto delle esigenze modifiche ed integrazioni al testo del decreto stesso; SENTITA la Conferenza dei rettori delle crediti. attività formativa, specificando quali di essi contribuiscono al decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 e del presente I regolamenti didattici di ateneo, disciplinanti gli sono ammessi a sostenere la prova finale e conseguire il titolo di Ordinario n. 153) n. 62 del 16.7.2007 con il quale è stata disposta la proroga per l’a.s. Proseguendo la navigazione accetti di riceverli. modificazioni, relativo alla banca dati offerta formativa e