FFF

By PLAVEB
Lista site-parade

Login Utente

             |

 

Ricerca Google libri

Iscriviti alla newsletter

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter. No account yet? Register

Informazioni: come pubblicare

Se non sai come pubblicare i tuoi articoli su NonSoloParole.com leggi questa guida.

You are here:   Home Profili

"L'odore fresco di stampa" intervista a E. Langian di Raffaele Calafiore

Martedì 16 Novembre 2010 15:16 Admin -
Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
L'ODORE FRESCO DI STAMPA.
Nuovi editori alla Fiera di Torino
Intervista a Enrica Langiano della nuova casa editrice DESIDERIO & ASPEL
di Raffaele Calafiore

Girando per i saloni della fiera, oltre alle novità editoriali, oltre
alla ressa dei piccoli editori per guadagnarsi visibilità nell'evento
tritatutto della fiera, non si puo' non notare anche la presenza di
qualche nuova casa editrice. E' cosi per Cal.co. editore, prima
presenza a Torino anche se già "anziana " di un anno e cosi' e' anche
per Desiderio & Aspel, la nuovissima casa editrice romana, ancora
pregna dell'odore fresco di stampa, la cui direzione è affidata a
Enrica Langiano *. La stessa gentilmente si è offerta di rispondere a
qualche nostra domanda.

1. In un tempo dove la disaffezione per i libri sembra una costante del
nostro tempo, la stessa fiera ha adottato per questa edizione lo
slogan "Ritrovare il tempo", magari per restituirlo alla lettura di un
libro e quindi a se stessi. Operazione sicuramente mirate ad invertire
l'andamento negativo dell'editoria, come e soprattutto, da dove nasce
l'idea di una nuova casa editrice?

Potrei rispondere con concetti e parole che si richiamano al valore e alla
tradizione della cultura, ma non sarebbe la ragione più vera. Questa casa
editrice nasce dalla mia passione per i libri, e da una sorta di dipendenza
a quell'emozione travolgente che si prova nel momento in cui ne nasce uno
nuovo che, per motivi più disparati, ha visto la luce anche grazie al nostro
contributo.

2. Desiderio e Aspel, perchè questo nome?

Perché questo nome racchiude le iniziali e i ricordi della mia famiglia.

3. Desiderio e Aspel, confidando in figure di provata professionalità,
nasce anche in seguito all'esperienza di Argos Edizioni, una casa
editrice dedita ai libri d'arte. Cosa vi ha spinto a cimentarvi in
questa nuova avventura e soprattutto cambiare genere?

Il motivo originario è stato il desiderio di comunicare, attraverso il
libro, una diversa esperienza culturale: quella della narrativa, soprattutto
introspettiva e soprattutto affidata ad autori italiani mai pubblicati
prima. Poi, grazie al contributo di amici, che sono giornalisti e curatori
delle varie collane, gli orizzonti si sono ampliati ancor più e le mete da
raggiungere ora sono forse più ardue ma indiscutibilmente più emozionanti.

4. In che ottica puo' leggersi una continuità, se c'e', con la
precedente esperienza?

Sicuramente nell'acquisizione della "pratica" e fondamentalmente in un certo
tipo di pratica, quella della "costruzione" del libro d'arte. E' la
continuità di chi crede nel libro come compagno intramontabile ed
insostituibile, e in assoluta controtendenza rispetto all'incalzante corsa
verso il libro mediatico, spera di poter produrre ancora "oggetti libri",
belli, raffinati che possano essere conservati e amati a lungo.

5. Una casa editrice che si presenta da subito con quattro collane per
ventidue titoli, alcuni già disponibili, altri di immediata
pubblicazione. Ci dice qualcosa sulle collane?

Vorrei restare con l'illusione che siano i lettori a ritirare e leggere il
nostro catalogo. Già a giugno è distribuito nelle migliori librerie.

6. Ma qualcosa possiamo anticipare? Monpracem, una collana di viaggi, a cavallo tra il fantastico,
l'interiore, il reportage ed il viaggio reale, inteso come spostamento
geografico, ma che non vuole essere una "Guida pratica per viaggiatori"
ma un luogo eletto per il confronto e la conoscenza dell'altro da sè.
Un campo sicuramente affascinante e vasto. Su quali parametri vi
muovete per selezionare i lavori?

Su quelli che lei ha appena citato. Come hanno scritto Anna Piras e Simona
Sala, saranno racconti di viaggiatori bizzarri, come quelli cari a
Baudelaire, che riporteranno dai paesi visitati le atmosfere, le emozioni
del viaggio. La collana è indirizzata a tutti coloro che vorrebbero sentirsi
ancora più viaggiatori che turisti.

7.I Cinici invece sembrano l'alter ego di Viaggi Interiori, una sorta
di par condicio del modo di rapportarsi col proprio sè e con
l'esterno. E' solo la stessa lettura della realtà epurata di buonismi?

Assolutamente no. Una lettura che scopre, in un viaggio interiore, quegli
aspetti che forse ci spaventano, ma che in realtà completano la nostra più
perfetta conoscenza. Di noi stessi e di ciò che ci circonda.

8. Ritornando un po' a quello che dicevamo all'inizio di questa
chiacchierata: si parla di crisi dell'editoria e disaffezione per i
libri, anche se i dati di dicembre rilevati in libreria sembrano
disattendere questo andamento. Crede che la ripresa sia solo legata ai
fatti dell'11 settembre o realmente è in essere una inversione di
tendenza?

Valutare l'attuale andamento dell'editoria, è un interrogativo al quale
guardo con attenzione ,ma anche con distacco. In fondo, ho fatto la scelta
di stampare libri! Probabilmente esiste una crisi dell'editoria, che non
vorrei ricondurre a motivi specifici. Nel mio caso, rimane una valutazione
marginale. Desidero promuovere nuove opere e sollecitare la curiosità dei
lettori, il resto, si vedrà.

9.A cosa è dovuto secondo lei la disaffezione per la lettura?

Alla mancanza di tempo, soprattutto alla mancanza di tempo giusto. Di quel
tempo che ci trattiene, che ci fa riflettere, che ci fa respirare.

10. Un'ultima domanda: una cura, se esiste, per riavvicinare
soprattutto i giovani alla lettura.

Scrivere, e pubblicare, ciò che a loro interessa.


* Enrica Langiano ( Termoli, ottobre 1965) è stata per otto anni direttore
commerciale e amministratore della Nuova Argos edizioni. Per la Nuova Argos,
ha pubblicato nel giugno 2000, la sua prima opera narrativa "la donna al
mercato dei sogni".
Altri suoi romanzi sono: Pesah, passare oltre ( giugno 2001), e La
Camaldolese(aprile 2002)
 

Acquista libri su IBS

Titolo:
Autore:
Editore:
Argomento:
Esegui la ricerca: